QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 7° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 13 dicembre 2019

Attualità mercoledì 04 marzo 2015 ore 16:13

Licenziamenti Nuovo Futuro: incontro in Comune

L’azienda ha ribadito la necessità di attuare una riorganizzazione interna complessiva, per una maggiore efficienza: possibili spiragli di soluzione



ROSIGNANO MARITTIMO — "Mi auguro che si trovi un accordo per scongiurare qualsiasi licenziamento". Così il sindaco Alessandro Franchi commenta l'incontro di questa mattina, 4 marzo, presso la sede comunale del castello di Rosignano Marittimo. Presenti l’Amministrazione Comunale, una rappresentanza del CdA della Cooperativa Nuovo Futuro e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL. Sul tavolo la procedura di licenziamento collettivo avviata della Cooperativa stessa, ai sensi della L. 223/91, artt. 4 e 24.
E' in programma per venerdì 6 marzo un tavolo tecnico tra l’azienda ed i sindacati, ma intanto arrivano alcuni aggiornamenti.

"Il sindaco, Alessandro Franchi - si legge in una nota dell'amministrazione -  preoccupato di preservare il valore di un progetto politico e sociale avviato da 35 anni sul nostro Comune, ha ritenuto opportuno organizzare questo incontro poiché la Cooperativa Nuovo Futuro è per numero di occupati la seconda realtà del territorio, dopo la Soc. Solvay, e da sempre svolge un importante ruolo di inclusione protezione sociale".

La riunione "è servita ad approfondire ulteriormente i termini dell’operazione e per individuare possibili spiragli di soluzione". "L’azienda - si legge ancora nella nota - ha ribadito la necessità di attuare una riorganizzazione interna complessiva, per una maggiore efficienza futura; mentre l’amministrazione ha avuto modo di chiarire che ad oggi la situazione dei pagamenti rivolti alla Nuovo Futuro (direttamente o indirettamente tramite la Società della Salute) è in pari con il 2014: l’Ente ha provveduto entro i termini di legge ad emettere i mandati di pagamento di quanto fatturato e/o rendicontato".

“L’incontro di oggi – dichiara il sindaco - è stato un primo passo per avviare un percorso condiviso tra le parti; mi auguro che queste, nelle sedi e nelle forme previste dalla normativa, trovino un accordo che tenga di conto delle esigenze dei lavoratori e dell’azienda per scongiurare e qualsiasi licenziamento". "In particolar modo - aggiunge - spero che si trovino soluzioni per quei lavoratori che sono impegnati nelle attività della tipografia e della caffetteria Le Creste, in modo da salvaguardare il loro posto di lavoro".

"Resta ferma l’intenzione dell’Amministrazione - conclude Franchi - ad aggiornarsi prossimamente, a seguito del tavolo tecnico tra l’azienda ed i sindacati, per ulteriori approfondimenti e nella speranza che alla fine del percorso si arrivi ad avere ancora un soggetto cooperativo forte sul territorio, che non è solo occupazione ma anche inclusione sociale".



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità