Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:07 METEO:PIOMBINO19°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco, una fan lo tocca durante il concerto. Polemica sui social: «È una molestia»

Attualità sabato 22 gennaio 2022 ore 14:18

Palio sulla spiaggia, "diciamo no anche a Cecina"

Le associazioni ambientaliste: "Ricordiamo che San Vincenzo ha deciso di non volere più ospitare questa gara sulle proprie spiagge"



CECINA — Le associazioni Legambiente Costa Etrusca, Libera Presidio Annalisa Durante, Geometria delle nuvole, Associazione Mestizaje, Centro Monica C. Donoratico e Movimento Ambientalista Cecinese hanno firmato una nota congiunta per sottolineare il loro dissenso per il Palio della Costa Etrusca che si corre sulla spiaggia. Il Palio, ricordiamo, inizialmente si svolgeva a San Vincenzo, quest'anno la nuova Amministrazione comunale non ha accordato il permesso per l'organizzazione della manifestazione che è stata accolta dal Comune di Cecina (leggi qui sotto gli articoli collegati).

"Ricordiamo che l’Amministrazione di San Vincenzo ha deciso di non volere più ospitare questa gara sulle proprie spiagge perché l’ha considerata dannosa per gli ecosistemi dell’arenile, coerente con il nuovo indirizzo espresso durante la campagna elettorale sui temi dell’ambiente e dell’economia del territorio. - hanno esordito le associazioni ambientaliste - Come associazioni ci ritroviamo unite nel cercare di diffondere il concetto di Ambiente come territorio nel quale viviamo, come casa comune, da valorizzare per tutto quello che può offrirci in modo rispettoso e compatibile. La preoccupazione è ancor maggiore per l’intenzione delle Amministrazioni e degli organizzatori di ripetere l’iniziativa negli anni a venire, sempre con le stesse modalità e a rotazione sulle spiagge dei diversi Comuni della costa: gli arenili di Bibbona, Castagneto e San Vincenzo presentano caratteristiche di maggior valore dal punto di vista naturalistico!".

"Proponiamo un momento di confronto con gli organizzatori della manifestazione e con le Amministrazioni. Rimaniamo infatti convinti di poter trovare insieme delle valide alternative alla gara dei cavalli così come è stata pensata, nel rispetto delle passioni e degli interessi di tutti. - hanno spiegato - Il palio ad esempio potrebbe svolgersi presso un maneggio, mentre sulla spiaggia si potrebbero organizzare brevi passeggiate con i cavalli per i visitatori e i turisti che, accompagnati dai fantini, avrebbero la possibilità di chiedere informazioni, ascoltare aneddoti, conoscere i cavalli. Sport, turismo e divertimento possono/devono coesistere con la bellezza, il rispetto e la conoscenza del territorio".

Le associazioni ambientaliste dunque chiedono che: "determinati tipi di eventi non vengano mai più organizzati sulle spiagge, ma nei luoghi più appropriati, che si tratti di un concerto, di una gara di cavalli, di un rally di moto; tutte le Amministrazioni della Costa Etrusca vedano i territori costieri senza alcun confine amministrativo, che nella realtà del paesaggio e degli ambienti naturali infatti non esiste, e vi pratichino una politica condivisa e virtuosa, per il benessere dell’Ambiente e delle Comunità che ci vivono; vengano adottate da tutti i Comuni nuove disposizioni riguardo la manutenzione degli arenili, che portino ad evitare del tutto l’utilizzo di mezzi pesanti e salvaguardino la ricchezza e la fragilità degli ecosistemi costieri; le scelte vengano fatte attraverso una concertazione politica e il coinvolgimento dei vari attori economici, ma anche con il coinvolgimento dei cittadini, che hanno il diritto di essere informati e di esprimere le proprie considerazioni; vengano organizzati dei laboratori di educazione e ricerca ambientale, da considerarsi motori di economia e di sviluppo al pari di tante altre attività come quelle sportive e turistiche; gli eventi e le manifestazioni siano meglio distribuite durante l’arco dell’anno, proprio per determinare quella famosa destagionalizzazione del nostro turismo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I delegati sindacali hanno diversi punti da discutere per mettere ordine sulle azioni da fare per il futuro delle acciaierie di Piombino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Sport