QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 22°24° 
Domani 21°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 18 giugno 2019

Attualità mercoledì 27 maggio 2015 ore 15:40

Inaugurata la nuova Bellini

Con la motonave Giovanni Bellini si conclude il processo di refitting della flotta Toremar. L’investimento economico è stato di 20 milioni di euro



PORTOFERRAIO — Toremar ha inaugurato oggi la motonave Giovanni Bellini, l’ultima unità della flotta interessata da un completo processo di refitting iniziato nel 2012 con l’Oglasa. 

A seguire, nel dicembre dello stesso anno, è stata la volta dell’Aethalia. Nel gennaio del 2014 è toccato alla Liburna e meno di due mesi fa a la Marmorica. Un investimento economico importante, superiore ai venti milioni di euro.

Dopo la Marmorica, l’Aethalia e la Giovanni Bellini, entro il mese di giugno, tutte le navi che collegano l’isola d’Elba saranno dotate del collegamento wi-fi gratuito per tutta la durata della traversata. 

La “nuova” Giovanni Bellini, che a partire da sabato prossimo, 30 maggio, andrà in linea per coprire la tratta Piombino-Rio Marina, si presenta al pubblico totalmente rinnovata. La Giovanni Bellini, 1573,13 tonnellate di stazza lorda per 64,30 metri di lunghezza, è in grado di trasportare 690 passeggeri e 57 auto.

La Compagnia ha ritenuto opportuno, attraverso il processo Hydroblasting, di intervenire in maniera significativa per il rinnovo e l’ammodernamento dello scafo, formato dalle strutture e dal fasciame. 

Sempre nell’ambito dell’ammodernamento tutte le strutture resistenti dello scafo sono state sottoposte ad un completo ciclo di trattamento protettivo garantito, trattando con 3 mani di pittura protettiva ben 2mila mq di superficie.

E’ stato effettuato un upgrade dei ponti a sbalzo per il trasporto del autoveicoli. I Car Deck sono stati completamente riprogettati ampliando le corsie auto con lo scopo di rendere più confortevole l’accesso alle proprie auto e più agevoli le manovre all’interno della nave. 

I motori principali, al fine di garantire sicurezza e affidabilità, sono stati completamente revisionati e testati. Inoltre sono stati installati automatismi di controllo aggiornati sui motori principali e, i tre diesel-generatori di energia elettrica, sono stati sostituiti con tre nuovi gruppi completi, con motori diesel Doosan e alternatori Mecc Alte tra i migliori in commercio. 

Proseguendo con quanto fatto per l’Oglasa, l’Aethalia, la Liburna e la Marmorica, anche la Giovanni Bellini è stata sottoposta ad un intervento di ristrutturazione e ammodernamento che ha coinvolto tutte le aree pubbliche nella loro totalità ed anche quelle equipaggio dove è stato completamente smantellato e ricostruito il ponte che ospita gli Ufficiali. 

Il progetto di ristrutturazione e del relativo design degli interni è stato curato dallo Studio Associato di Architettura Cestaro – Ciribì dove l’architetto Carlo Ciribì ha seguito sia il progetto che la direzione dei lavori. La Giovanni Bellini è la seconda smartferry d’Italia

Anche su questa unità i passeggeri potranno usufruire del servizio wi-fi gratuito per tutta la durata del viaggio; è stato installato un totem multimediale per la realizzazione di un “Social Corner” nel segno della connessione a tutti i social network come Facebook, Twitter, Instagram, etc. per condividere, via e-mail, foto con amici. Inoltre un Totem carica batterie per telefoni cellulari, iPod, iPad, etc. con monitor per messaggi pubblicitari. 

Stelio Montomoli, Presidente di Toremar, ha dichiarato: “Le privatizzazioni dei servizi, ancorché importanti, quando sono affrontate seriamente dalle parti in causa, non sono per il pubblico una svendita dei gioielli di famiglia ma l’occasione per migliorare i servizi stessi e la sicurezza per l’utenza, ed è quanto fatto da Toremar negli ultimi tre anni”. 

Achille Onorato, Amministratore Delegato di Toremar, ha dichiarato: “Con la motonave Giovanni Bellini si conclude il processo di ammodernamento della flotta Toremar partito nel 2012. Oltre ad essere stati sostituiti i tre mezzi più obsoleti con oggi si conclude il percorso che colloca la flotta Toremar come un fiore all’occhiello in tutto il comparto del corto raggio

Qualità da cruise ferry, servizi di bordo curati nei minimi dettagli rendono Toremar oltre che la prima flotta smart del mondo una delle più accoglienti. Tutto ciò grazie ad un investimento che ha superato i 20 milioni di euro ed un costante impegno nel dialogo con i territori che abbiamo l’onore di servire, nel pieno rispetto del contratto con la Regione Toscana. Toremar però non si ferma qui, nel futuro sicuramente saremo protagonisti di altre importanti novità”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità