Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PIOMBINO15°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Lavoro sabato 28 maggio 2022 ore 07:49

Uil-Fpl riconferma Chierchia e approva documento

Paolo Camelli ed Emilio Chierchia (foto di archivio)

Il congresso provinciale riconfermato il segretario uscente ed eletto il direttivo. Priorità la tutela dei lavoratori e dei cittadini



LIVORNO — Il congresso provinciale livornese di Uil-Fpl svoltosi ieri a Bibbona ha riconfermato Chierchia segretario generale. Insieme a lui la segreteria è composta da Paolo Camelli, organizzazione e contrattazione, Marco Biondi, Terzo settore, Emanuele Pillitteri ente Provincia, Camera di commercio e Comuni zona Val di Cecina, Rosa Distaso, coordinamento Provinciale Enti Locali.

Il Congresso, come fa sapere il sindacato, ha inoltre approvato un documento che in sintesi afferma "L'impegno a difendere i lavoratori ed i cittadini dinanzi alla grave crisi dei servizi pubblici conseguenza di una scellerata politica di tagli finanziari e contenimento delle assunzioni".

"Fallita la “sbornia Brunelliana” - prosegue il documento  - occore conquistare nuovi contratti nazionali per il recupero salariale e il rafforzamento della contrattazione decentrata. In Sanità occorre anche superare l'assurdità del numero chiuso all'università per le specializzazioni sanitarie, ampliare le borse di studio, sostenere le persone che intraprendono percorsi formativi che richiedono forte mobilità territoriale".

"Nella Pubblica Amministrazione serve una riforma che valorizzi l'apporto professionale e la meritocrazia che va riempita di contenuti privi di gerarchia ma impregnata sul buon lavoro e sul raggiungimento di risultati sostenibili ed equamente distribuiti. - si legge ancora nel documento  - Nel Terzo Settore no profit occore una azione delle Amministrazioni che ripudi la prospettiva di appalto dei servizi alla persona che genera impoverimento di diritti e salario per i lavoratori e le lavoratrici". 

"Sarà emblematico lo sciopero indetto da Cgil-Cisl-Uil nei confronti del Comune di Livorno e della Cooperativa Paimbiolabor - affermano da Uil-Fpl - che gestiste servizi a persone disabili e non autosuffcienti e che in un solo colpo ha ridotti il salario dei dipendenti di circa 200 euro. La responsabilità istituzionale e sociale dei Comuni quali titolari dei servizi non è trasferibile a terzi e richiede precise ed urgenti azioni a tutela degli operatori e dei cittadini. Su questi temi la Uilfpl ha aperto vertenze sindacali nella Asl Nordo Ovest e nel Comune di Livorno e si appresta a presentare richieste sindacali a tutti gli enti della provincia".

"A settembre la Uilfpl organizza una conferenza di programma - annunciano dal sindacato - per presentare a tutti gli amministratori che governano sanità e Comuni le nostre proposte di buon lavoro a tutela degli operatori e dei cittadini. Seguiremo anche con molta attenzione il processo di costruzione del nuovo Ospedale di Livorno, la realizzazione dell'Ospedale Valli Etrusche,la tutela della specificità Elbana".

"Dal Congresso un messaggio chiaro alle Istituzioni ed alla politica: non saremo noi a pagare il conto della crisi dei servizi pubblici", concludono dalla Uil-Fpl.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
“L’ideazione è stata solo nostra. Analogia nel senso che per vaccini e rigassificatore non sia stato portato alcun rispetto per la vita delle persone“
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità