Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:12 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità mercoledì 17 ottobre 2018 ore 08:52

Centri commerciali naturali, realtà da valorizzare

A favore dei Centri commerciali naturale è attivo un bando che mette a disposizione 350mila euro per eventi, iniziative e animazione



FIRENZE — Pubblicato dal 17 Ottobre sul Burt il bando per accedere ai cofinanziamenti regionali per progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali. La dotazione finanziaria ammonta a 350 mila euro. Le domande dovranno essere presentazione entro il 16 Novembre 2018.

"Vogliamo sostenere il piccolo commercio e quello al dettaglio dei molti paesi e centri toscani – ha spiegato l'assessore regionale al commercio Stefano Ciuoffo – rifinanziando l'esperienza dei Centri commerciali naturali che rappresentano vie commerciali, ma anche centri storici e reti di negozi di vicinato vive e con un valore aggiunto per il tessuto cittadino. Realtà dove i commercianti si uniscono per valorizzare il territorio e offrire servizi migliori creando eventi o iniziative per animare la propria zona promuovendo un modo per vivere la città, come si faceva un tempo". 

Con il bando dunque si vogliono supportare i centri commerciali naturali per l'organizzare di eventi, iniziative, progetti di animazione delle attività commerciali che si inseriscono in azioni integrate di valorizzazione delle risorse culturali, enogastronomiche e artigianali.

Potranno presentare domanda di cofinanziamento le Mpmi in forma associata Ats, Ati, Rete-Contratto, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, Società consortili e altri soggetti operanti in attività di natura imprenditoriale in forma associata che operino all'interno dei Comuni con meno di 15mila abitanti. Al momento della presentazione della domanda i beneficiari devono essere formalmente costituiti, oppure dovranno impegnarsi a costituirsi entro 90 giorni dalla data di ricezione della comunicazione del finanziamento e comunque prima dell'avvio della realizzazione del progetto.

All'interno del bando sono contenuti i requisiti per l'ammissibilità delle domande, i criteri di valutazione dei progetti ai fini dell'ammissibilità e viene stabilito che la realizzazione e rendicontazione degli stessi debba avvenire entro il 31 dicembre 2018. Le spese considerate ammissibili saranno: assistenza tecnica, acquisto di servizi e materiali promozionali e di comunicazione, di servizi per la clientela in occasione di manifestazioni, animazione e intrattenimento, fidelizzazione e direct marketing.

Il contributo massimo erogabile non potrà superare il 50 per cento del valore delle spese ammissibili fino ad un massimo di 30 mila euro. I progetti per essere ammessi devono avere un valore totale minimo di 7 mila euro. Il beneficio è concesso in regime di de minimis.

La gestione del bando è stata affidata a Sviluppo Toscana Spa, sulla sua piattaforma è possibile consultare il bando completo e presentare le domande.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Assolta in appello l’infermiera accusata della morte di dieci pazienti nel reparto di rianimazione dell’ospedale Villamarina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità