QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 09 dicembre 2019

Attualità mercoledì 17 ottobre 2018 ore 08:52

Centri commerciali naturali, realtà da valorizzare

A favore dei Centri commerciali naturale è attivo un bando che mette a disposizione 350mila euro per eventi, iniziative e animazione



FIRENZE — Pubblicato dal 17 Ottobre sul Burt il bando per accedere ai cofinanziamenti regionali per progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali. La dotazione finanziaria ammonta a 350 mila euro. Le domande dovranno essere presentazione entro il 16 Novembre 2018.

"Vogliamo sostenere il piccolo commercio e quello al dettaglio dei molti paesi e centri toscani – ha spiegato l'assessore regionale al commercio Stefano Ciuoffo – rifinanziando l'esperienza dei Centri commerciali naturali che rappresentano vie commerciali, ma anche centri storici e reti di negozi di vicinato vive e con un valore aggiunto per il tessuto cittadino. Realtà dove i commercianti si uniscono per valorizzare il territorio e offrire servizi migliori creando eventi o iniziative per animare la propria zona promuovendo un modo per vivere la città, come si faceva un tempo". 

Con il bando dunque si vogliono supportare i centri commerciali naturali per l'organizzare di eventi, iniziative, progetti di animazione delle attività commerciali che si inseriscono in azioni integrate di valorizzazione delle risorse culturali, enogastronomiche e artigianali.

Potranno presentare domanda di cofinanziamento le Mpmi in forma associata Ats, Ati, Rete-Contratto, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, Società consortili e altri soggetti operanti in attività di natura imprenditoriale in forma associata che operino all'interno dei Comuni con meno di 15mila abitanti. Al momento della presentazione della domanda i beneficiari devono essere formalmente costituiti, oppure dovranno impegnarsi a costituirsi entro 90 giorni dalla data di ricezione della comunicazione del finanziamento e comunque prima dell'avvio della realizzazione del progetto.

All'interno del bando sono contenuti i requisiti per l'ammissibilità delle domande, i criteri di valutazione dei progetti ai fini dell'ammissibilità e viene stabilito che la realizzazione e rendicontazione degli stessi debba avvenire entro il 31 dicembre 2018. Le spese considerate ammissibili saranno: assistenza tecnica, acquisto di servizi e materiali promozionali e di comunicazione, di servizi per la clientela in occasione di manifestazioni, animazione e intrattenimento, fidelizzazione e direct marketing.

Il contributo massimo erogabile non potrà superare il 50 per cento del valore delle spese ammissibili fino ad un massimo di 30 mila euro. I progetti per essere ammessi devono avere un valore totale minimo di 7 mila euro. Il beneficio è concesso in regime di de minimis.

La gestione del bando è stata affidata a Sviluppo Toscana Spa, sulla sua piattaforma è possibile consultare il bando completo e presentare le domande.



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Spettacoli