comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO8°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 18 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Renzi: «Mi hanno offerto gli Esteri? Lei Giletti non dice quasi mai balle»

Attualità domenica 01 novembre 2020 ore 13:28

Anziani sempre più poveri, chiesti provvedimenti

"L’emergenza Covid-19 rischia di diventare un emergenza sociale", il presidente Anp Cia Livorno Pandolfo fa il punto dopo il rapporto della Caritas



LIVORNO — “La povertà degli anziani anche in provincia di Livorno è in aumento e l’emergenza Covid-19 rischia di diventare un emergenza sociale. Sono necessari provvedimenti. Anziani sempre più soli e sempre più poveri, adesso lo certifica anche la Caritas Italiana”, parole del presidente Associazione Nazionale Pensionati Cia Livorno Antonio Pandolfo in occasione della Giornata mondiale di contrasto alla povertà.

"Il rapporto - ha commentato Pandolfo - non poteva non darci una fotografia dei gravi effetti economici e sociali dell’attuale crisi legata alla pandemia da Covid-19. Il nostro Paese nel secondo trimestre del 2020 ha registrato una marcata flessione del Pil, un calo di 841mila occupati rispetto al 2019 e una vistosa impennata degli inattivi, cioè delle persone che smettono di cercare lavoro". Dalla analisi della Caritas emerge che l’incidenza dei nuovi poveri passa dal 31per cento al 45 per cento: quasi una persona su due che si rivolge alla Caritas lo fa per la prima volta. Numeri questi frutto di una rilevazione effettuata su un campione di nuclei beneficiari dei servizi Caritas confrontata con il periodo Maggio-Settembre del 2019 con lo stesso periodo del 2020.

"Siamo molto preoccupati leggendo i numeri del rapporto Caritas. – ha aggiunto Pandolfo - fra i quasi 4,6 milioni di poveri in Italia, circa 1/3 sono uomini e donne sopra i 65 anni che non possono pagarsi un pasto completo o le bollette di luce e riscaldamento".

"Considerando che circa 2,3 milioni di pensionati non superano il minimo - ha affermato Pandolfo - è necessario ora più che mai superare certe disuguaglianze che ancora affliggono i pensionati. In modo particolare è necessario: aumentare le pensioni minime; stabilizzare la quattordicesima e modificare il meccanismo di indicizzazione delle pensioni riducendone il carico fiscale”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Lavoro

Attualità