comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:04 METEO:PIOMBINO13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità martedì 06 ottobre 2020 ore 15:36

Nuovo presidente per Confindustria

Per il neo presidente Piero Neri nuove infrastrutture e capitale umano uniranno la costa toscana all'area metropolitana. Ecco tutte le nuove cariche



LIVORNO — L’assemblea privata degli associati ha eletto, con una percentuale record dei consensi espressi pari al 99,6 per cento, per il mandato 2020-2024 il presidente Piero Neri, presidente e amministratore delegato dell’omonimo Gruppo mentre il dott. Matteo Venturi, titolare di Venturi Impianti Srl, è stato eletto vice presidente vicario e presidente della delegazione di Massa Carrara.

Il nuovo presidente è affiancato da tre vice presidenti elettivi: Riccardo Grilli (Responsabile Risorse Umane Jsw Steel Italy - Piombino) con delega al Lavoro e alle Relazioni Industriali, Fabrizio Loddo (Direttore Eni Raffineria - Livorno) con delega all’Ambiente e alla Sostenibilità e Massimiliano Turci (Direttore stabilimento Baker Hughes – Nuovo Pignone Massa Carrara), con delega al Coordinamento Multinazionali e Grandi Imprese.

Fanno parte di diritto del Consiglio di Presidenza: Gino Barattini, presidente presso E&MT Group Massa Carrara, in qualità di presidente Piccola Industria e Bernardino Papasogli Tacca, vicepresidente della Carbonati Apuani Massa Carrara, in qualità di presidente Gruppo Giovani Imprenditori. Stefano Santalena, amministratore delegato Hallite Italia Livorno sarà nominato Consigliere del Presidente per i Rapporti Interni, Sviluppo Associativo e Organizzazione mentre il past president Alberto Ricci parteciperà alla nuova governance.

Giovanni Costantino (Founder e CEO Nuovi Cantieri Apuania e Italian Sea Group Massa Carrara), Marco De Angelis (Titolare De Angelis Giovanni srl Massa Carrara), Giovanni Giannone (Titolare Agenzia Espressi Livorno) e Elena Mannucci (Direttore affari legali di Termisol Termica Livorno) eletti direttamente dall’assemblea, entrano a far parte del Consiglio Generale. Completano gli organi statutari il Collegio dei Probiviri: Giuseppe Baccioli (presidente Carrara Marble Way Massa Carrara), Nedo Bertini (titolare C.I.M.E. Piombino), Massimiliano Dentini (infrastrutture e patrimonio Rete Ferroviaria Italiana), Sonia Faccin (direttore Family Partner di Livorno), Giorgio Franceschi (già presidente Federmanager Toscana), Andrea Ghirlanda(titolare agenzia marittima Ghirlanda Dante Carrara) ed i revisori contabili Giulio Andreani (docente universitario e consulente fiscale in PwC Tax and Legal Services), il quale avendo ottenuto il maggior numero di voti, risulta eletto presidente del Collegio, Francesco Puliti (revisore legale Studio Puliti-Bandinelli) e Lorenzo Tamburini (presidente Etruria Nord Società Cooperativa di Rosignano).

“Nel mio programma di mandato il primo obbiettivo sarà quello di contribuire a cambiare il metodo ed i tempi con cui gestire la ripresa dopo il lungo lockdown, tracciando strategie mirate al rilancio delle attività produttive ed a supportare gli investimenti privati e pubblici puntati su poche opere strategiche, soprattutto funzionali a potenziare le infrastrutture per attrarre nuovi investitori nazionali. - con queste parole il neoeletto presidente della Confindustria di Livorno Massa Carrara, Piero Neri, ha esordito, illustrando all’Assemblea dei soci il programma di mandato - Per cambiare tempi e metodi avremo però bisogno di una burocrazia che, al contrario di quanto accade da decenni, non sia un ostacolo bensì un alleato forte per consolidare e sviluppare le attività produttive, sia manifatturiere che di servizi”.

Il neo presidente della Confindustria ha auspicato che la volontà politica renda realmente efficace il rapporto tra le scelte della governance politica ed i tempi di attuazione da parte delle strutture tecnocratiche degli Assessorati regionali.

Neri ha tratteggiato la situazione economica della Costa toscana, non poteva mancare nel programma un ampio riferimento alla portualità e alle infrastrutture, che si confermano tra i principali motori di sviluppo, in quanto strategiche per l’intero sistema manifatturiero della regione Toscana.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità

Politica