QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°24° 
Domani 21°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 18 luglio 2019

Attualità mercoledì 19 agosto 2015 ore 18:00

Nuove tariffe e nuove mappe per le rimozioni

Modificata la delibera così come aveva chiesto il M5s. Differenziazione tra auto, motocicli e biciclette.Il comune diviso in otto zone



PIOMBINO — Accogliendo le richieste del Movimento 5 Stelle la giunta prima di Ferragosto,  ha approvato l'ordinanza definendo otto nuove zone con un chilometraggio diverso, calcolato in base alla distanza tra il mezzo da rimuovere e la sede del deposito della ditta Fiaschi, concessionaria del servizio di rimozione e custodia. 

Determinate anche nuove tariffe con una differenziazione tra auto, motocicli e biciclette. 

Vediamo cosa prevede il sistema aggiornato. Per i veicoli di massa complessiva a pieno carico fino a 1,5 tonnellate si pagano 13,72 euro per il diritto di chiamata, 20,78 per le operazioni connesse al carico e allo scarico dei veicoli e un’indennità chilometrica forfettaria calcolata in base alle otto nuove zone. 

Zona 1: area San Rocco, Montemazzano, Villamarina, Perticale, via Petrarca, piazza della Costituzione. Si applica un forfettario di 14 km; Zona 2. area Diaccioni, Calamoresca, Salivoli, Baratti. Forfettario di 16 km. Zona 3: area centro storico, centro, stabilimento Magona, porto. Forfettario di 15 km. Zona 4: area Poggetto, Cotone, Gagno. Forfettario di 10 km. Zona 5: area Fiorentina, Asca. Forfettario di 6 km. Zona 6: area Populonia stazione. Forfettario di 11 km. Zona 7: area Populonia alta. Forfettario di 22 km. Zona 8: Riotorto e Mortelliccio. Forfettario di 28 km. Per i veicoli di massa complessiva a pieno carico superiori a 1,5 tonnellate e fino a 3,5 tonnellate cambiano il diritto di chiamata (17,59 euro) e le operazioni connesse al carico e allo scarico del veicolo (34,27 euro). 

Calcolate poi tariffe diverse per la custodia dei motocicli, delle biciclette, delle auto, dei camion eccetera, differenziate anche in base all’area (coperta o non coperta). Inoltre, “nel caso di operazioni di intervento con unico veicolo di rimozione e con prelevamento nello stesso luogo, o in zone contigue, di più veicoli e il loro convogliamento al deposito, il diritto di chiamata e l’indennità chilometrica previsti a seconda dei casi devono essere suddivisi per il numero dei veicoli rimossi”, mentre “la tariffa riguardante le operazioni connesse al carico e allo scarico deve essere corrisposta per ciascun veicolo”. 

E “in orario notturno o in giornata festiva aumento del 30% delle tariffe previste”. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità