QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17°26° 
Domani 12°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 19 settembre 2019

Cronaca giovedì 22 ottobre 2015 ore 11:56

Piombinese adescava minorenni in chat, arrestato

Un 46enne di Piombino si fingeva 15enne per adescare minorenni via internet e telefono, è stato arrestato. Nel pc aveva foto di altre minorenni



GENOVA — Si fingeva 15enne per adescare minorenni e ricevere da loro scatti intimi minacciando poi di renderli pubblici diffondendoli in rete se queste avessero deciso di troncare la relazione. E' stato scoperto dagli agenti del commissariato di Sestri Ponente in Liguria, un 46enne di Piombino che è stato arrestato con l'accusa di detenzione di materiale pedopornografico, corruzione di minorenne, pornografia minorile e tentata violenza privata.

La vittima, una 13enne, pensava di avere dall'altra parte un altro ragazzino ma, nell'agosto del 2014, quando le richieste si sono fatte più audaci si è spaventata e ha deciso di raccontare tutto ai genitori che sono corsi a denunciare il fatto dando il via alle indagini che hanno fatto finire in manette l'uomo nella cui casa sono state poi rinvenute altre foto e tracce di conversazioni con altre tre minorenni del centro Italia.

Le pressanti richieste di incontro dal vivo avevano portato la minorenne a troncare la relazione, scatenando la reazione dell’uomo che prima aveva diffuso per ripicca le foto sulla chat creata con un gruppo di amici, insultandola e promettendo di vendicarsi, e arrivando addirittura a farla chiamare da una donna che, fingendosi una poliziotta, l’aveva minacciata di far sapere ai genitori dell’esistenza delle foto.



Tag

Arresti negati per Sozzani (FI): in aula alla Camera è caos

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità