comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°18° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 settembre 2020
corriere tv
Aurelio Visalli, le onde alte sette metri sormontano i tre soccorritori con un solo salvagente

Lavoro mercoledì 20 giugno 2018 ore 20:36

Accordo di programma, slitta l'incontro al Mise

L'incontro salta. I sindacati continuano a chiedere la loro convocazione: "Ciascuno si assume le responsabilità di fronte al territorio intero"



PIOMBINO — Si sarebbe dovuta tenere giovedì 21 Giugno a Roma presso il Mise l'incontro del comitato esecutivo per apportare modifiche all'Accordo di Programma. Ma, stando agli aggiornamenti forniti dai sindacati, l'incontro è stato rinviato al 25 mattina. 

"Non sono note le ragioni del rinvio", hanno detto Fim, Fiom e Uilm che comunque al momento non hanno ancora ricevuto alcun invito a partecipare nonostante le molteplici sollecitazioni (leggi qui sotto l'articolo correlato).

"E se da una parte si registra la presenza dei rappresentanti aziendali in un organismo in cui non è previsto che vi siano soggetti diversi dei firmatari dell’accordo di programma, si comprende la loro presenza a preciso presidio dei loro interessi ma non si comprende perché ancora oggi non si accolga la richiesta della presenza delle organizzazioni sindacali a presidio dell’interesse dell’occupazione diretta indiretta di questo territorio. Per le organizzazioni sindacali questa è almeno una mancanza di attenzione inaccettabile e un errore grave. - hanno detto in una nota condivisa da Fim, Fiom e Uilm - Da quello che comprendiamo la variazione all’AdP riguarderà elementi economicamente rilevanti e temporalmente impegnativi per questo territorio, e non come si cerca di derubricare, una semplice variazione al dispositivo dell'art. 252 bis Codice dell'ambiente. Basti pensare alle concessioni pluriennali per il porto e gli ingenti incentivi derivanti dalla efficienza energetica certificati bianchi”.

"Sarebbe un fatto gravissimo se nell’accordo di programma le istituzioni al pari di ciò che è stato fatto in altri territori non assumessero e pretendessero in maniera chiara e inequivocabile un impegno sulla risoluzione complessiva occupazionale di questo territorio a fine del percorso di investimenti. - hanno concluso - Così come riteniamo debba essere chiaro il piano presentato allegato all’Accordo di programma che scandisca con certezza gli impegni che l’azienda a fronte delle disponibilità economiche importanti e delle disponibilità concessionarie rilevanti si prende con questo territorio. Come ovvio ciascuno si assume le responsabilità di fronte al territorio intero". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport