Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:50 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cina, il silenzio del portavoce del ministro dopo la domanda sulla politica «zero Covid»

Lavoro lunedì 20 gennaio 2020 ore 14:09

Formazione e inclusione per giovani Neet

Anci Toscana ha presentato il progetto promosso in collaborazione con Regione, SDS di Pisa, Comune di Piombino e Centro per l’impiego di Empoli



PIOMBINO — Hanno dai 18 ai 24 anni, non studiano e non lavorano: sono i Neet (dall'inglese "Not engaged in education, employment or training"), un fenomeno diffuso e doloroso che fotografa la difficoltà dei giovani, soprattutto i più fragili, di accedere al mondo del lavoro. 

In questi anni la Regione Toscana si è attivata per offrire a questi ragazzi un’occasione concreta di uscire dall’isolamento e dall’impasse, con azioni che mettono insieme aspetti formativi, educativi e sociali. Di questo si è parlato a Firenze, nella Sala Gigli del Consiglio regionale, per la presentazione del progetto sperimentale “CoNEETtori. Percorsi di formazione e inclusione per giovani Neet”, realizzato da Anci Toscana con il sostegno della Regione, in collaborazione con la SDS di Pisa, il Comune di Piombino e il Centro per l’impiego di Empoli.

Il progetto “ConNEETtori” è nato proprio come sperimentazione di una metodologia innovativa, rispetto agli strumenti di intervento tradizionali, per raggiungere e coinvolgere quei giovani che non si attivano e non entrano autonomamente in contatto con i servizi per il lavoro e gli strumenti di politica attiva, e che spesso vivono problemi sia economici che sociali e personali.

Grazie alle politiche di attivazione giovanile realizzate nel quadriennio 2014- 2018, la quota di NEET nella nostra regione si è ridotta tra i 15-24enni di oltre cinque punti percentuali (dal 17,1 all’11,9%) ed è scesa tra i 15-29enni di quasi quattro punti (dal 20,1 al 16,2%), mantenendosi sempre inferiore a quella nazionale. Significativa sul territorio regionale è stata anche la riduzione del tasso dei giovani che abbandonano precocemente gli studi, diminuito tra il 2014 e il 2018 dal 13,8 al 10,6% (a fronte del 14,5% nel 2018 in Italia), con un valore che avvicina la Toscana all’obiettivo di Europa 2020 (10%)

Durante i lavori si è parlato anche dei nuovi approcci dedicati a questa fascia di giovani. L’evento ha raccontato l’esperienza attraverso la voce delle ragazze e dei ragazzi che durante il corso hanno potuto scoprire strumenti per conoscere meglio le proprie competenze, scoprirne di nuove, mettere a frutto le esperienze personali. E' stata inoltre presentata la pubblicazione “CoNEETtori. Percorsi di formazione e inclusione per giovani Neet”.

Attraverso questo progetto Anci Toscana, partner e coordinatore sul territorio, ha costruito una governance con gli enti locali, le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali, al fine di individuare forme di collaborazione stabili, per agire con gli strumenti e le azioni più adatte per creare opportunità di formazione e lavoro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ricordo dell’Unione comunale Pd: “È stato un uomo di grande valore e la sua scomparsa è una grave perdita per la città”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

RIGASSIFICATORE

Lavoro

Attualità