Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:23 METEO:PIOMBINO19°22°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Prof. Parisi su Alain Aspect, John F. Clauser e Anton Zellinger vincitori del Nobel per la Fisica 2022: «Lavoro eccezionale per lo sviluppo del computer quantistico che cambierà la nostra vita»

Attualità lunedì 10 luglio 2017 ore 18:00

Asiu, i mutui e quel pacchetto di azioni

Una discarica (Foto di repertorio)

Comune dei cittadini: "Attendiamo risposte, prima di tutto dai sindaci che hanno approvato i bilanci di Asiu dal 2012 ad oggi"



PIOMBINO — "Com’è possibile che un’azienda pubblica come Asiu nel 2012 abbia potuto contrarre tre mutui con la Banca Popolare di Vicenza per complessivi due milioni e quattrocentomila euro per opere nella discarica di Ischia di Crociano che poi non realizza nei cinque anni successivi? Dal 2012 i nostri cittadini pagano ammortamenti di mutui per opere che, si presuppone, dovevano migliorare i servizi e l’efficienza della discarica. Se le opere non sono state fatte dove sono finiti quei soldi? Com’è possibile che, sempre nello stesso periodo, Asiu abbia deciso di acquistare 68mila euro di azioni della stessa Banca Popolare di Vicenza, saliti poi 131mila euro nel 2014, senza che di tutto questo vi sia stata la minima informazione nei consigli comunali che hanno funzione d’indirizzo e controllo sulle aziende partecipate?". 

Queste domande se le pone la lista civica Comune dei Cittadini a seguito di un articolo apparso sul quotidiano Il Telegrafo che ricostruiscono i fatti accaduti tra il 2012 e il 2017.

"Asiu era nata per occuparsi dei rifiuti urbani, non certo per acquisire partecipazione azionarie nelle banche, né, tantomeno, per fare operazione di speculazione finanziaria. - ha detto Comune dei Cittadini - Nel caso specifico la situazione è ulteriormente aggravata dal fatto che la Banca Popolare di Vicenza è tra quelle che la Banca Centrale Europea ha dichiarato 'in fallimento o in probabile fallimento' con l’effetto di veder azzerato il valore delle sue azioni. E’ per questo che nel 2016 la società Asiu, ora in stato di liquidazione, ha dovuto prendere atto che quelle azioni non valevano più nulla, portandole tra le perdite".

"Dunque un triplo disastro: - hanno ritenuto dalla lista civica - sono stati accesi mutui per due milioni e quattrocentomila euro per opere pubbliche mai fatte, sono state acquistate azioni della stessa banca che ha concesso il mutuo per oltre 131.000 euro, è stato infine azzerato il loro valore a causa del fallimento della banca. Attendiamo risposte, prima di tutto dai sindaci che hanno approvato i bilanci di Asiu dal 2012 ad oggi. - hanno concluso - Se non lo faranno in modo chiarissimo e trasparente aggiungeranno sfiducia, già altissima, nella politica e nelle istituzioni che amministrano".  


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il presidente della Regione Toscana e commissario Giani ha spiegato che la procedura è in corso e i lavori potranno iniziare solo dopo il responso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Cronaca

Attualità

Attualità