Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Salone del Mobile, Sala agli espositori: «Non facciamolo saltare»

Attualità giovedì 07 dicembre 2017 ore 10:45

Bonfiche, Velo richiama Regione e Invitalia

SIlvia Velo

L'onorevole Silvia Velo posta gli aggiornamenti sul fronte bonifiche: "Il Ministero dell'ambiente ha scritto a Invitalia e Regione Toscana"



PIOMBINO — Dal Ministero dell'Ambiente è partita una lettera indirizzata al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e all'amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri in merito ai ritardi sull'avvio delle attività di bonifica nel Sin di Piombino. 

Ad annunciarlo con un post su Facebook è l'onorevole Silvia Velo. "Come è noto, - ha scritto Velo - tre anni fa il Ministero dell'ambiente ha assegnato 50 milioni di euro alla Regione Toscana, così come previsto dall'Accordo di Programma Quadro 2014, nel quale si individuava la Regione stessa come soggetto responsabile e Invitalia come soggetto attuatore. Il Mattm ha completato nel dicembre 2016 gli approfondimenti tecnici di propria competenza e richiesto nella stessa data la massima sollecitudine per l'avvio delle attività. Ho continuato a seguire la vicenda attraverso continui contatti con la Regione ed Invitalia, ricevendo più volte assicurazioni sulla rapida conclusione dell'iter delle gare. Il tempo però continua a passare senza che le bonifiche abbiano inizio".

Per questo nella lettera viene chiesto di convocare al più presto il comitato esecutivo dell'Accordo di Programma per risolvere definitivamente la questione. 

"Mi rendo conto che interventi del genere non sono semplici e che un solo ricorso al Tar a volte può creare difficoltà nell'assegnazione di un appalto, - ha aggiunto l'esponente Pd - ma ritengo anche che il tempo delle giustificazioni sia finito e che le bonifiche non possano subire ulteriori ritardi. Ambiente e salute devono essere tutelati. Il territorio di Piombino è vittima di una grave crisi economica ed industriale e il rilancio del sito produttivo, che passa dalle bonifiche, è fondamentale all'economia".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità