Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO21°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Plastica monouso: perché lo stop dell'Ue a quella biodegradabile colpisce solo l'Italia

Attualità lunedì 15 gennaio 2018 ore 16:46

Bonifiche, dettati i tempi per progetti e opere

Palazzo Appiani

Dall'incontro tra Invitalia, Regione e Comune per le bonifiche stabilite le tempistiche per la messa in sicurezza della falda. Via con i sopralluoghi



PIOMBINO — Si è riunito a Palazzo Appiani a Piombino il tavolo tecnico-operativo incentrato sulle bonifiche del Sin. Una riunione che ha fatto seguito all'incontro del 20 Dicembre scorso quando Invitalia, Regione, Arpat, Aferpi e le due imprese aggiudicatarie della gara per la progettazione e la caratterizzazione integrativa della falda si sono riunite per la prima volta al Mise.

Nella sala riunioni di Palazzo Appiani c'erano i rappresentanti di Invitalia, Ministero e Regione, oltre al primo cittadino di Piombino Massimo Giuliani e l'assessore all'Ambiente Marco Chiarei.

“Si è trattato di un tavolo operativo e concreto, finalizzato a comprimere i tempi necessari alla progettazione che dovrà essere conclusa entro l'anno. – ha affermato l'assessore Chiarei – Come anticipato anche nel precedente incontro al Mise, l'obiettivo è quello di ridurre i tempi del precedente cronoprogramma, dopo i ritardi che purtroppo sono stati accumulati nei mesi passati. Progettazione e caratterizzazione comunque andranno in parallelo – ha concluso Chiarei – per ridurre i tempi e consentire l'avvio dei lavori a partire dal gennaio 2019. Questo naturalmente con la necessaria prudenza”.

Soddisfatto di questo cambio di passo il sindaco Massimo Giuliani che da questo incontro ha letto la volontà di collaborare rispettando le nuove tempistiche. 

"La Regione inoltre, che è la titolare di questo procedimento, ha confermato di voler intensificare lo scambio di informazioni con il territorio con una reportistica strutturata. - ha aggiunto il primo cittadino - Saremo pertanto aggiornati in tempo reale su tutto e da parte nostra ci impegniamo a dare informazione ai cittadini in maniera puntuale sugli stati di avanzamento di questo percorso".

Ritardi contestati e tempi certi chiesti da associazioni, forze politiche e sindacali che hanno allestito un presidio prima davanti al Comune e poi alle porte di Palazzo Appiani (leggi qui sotto gli articoli correlati)

Nei prossimi giorni saranno avviate le attività sul campo per la raccolta dei dati che serviranno all'elaborazione dei progetti e che si concluderanno entro 6 mesi. Si partirà con i sopralluoghi e con il posizionamento di pozzi per monitorare la falda.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Firmata l'ordinanza a Campiglia Marittima che stabilisce una serie di regole e divieti per tutelare questa preziosa risorsa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità