Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:PIOMBINO12°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Massimo Bernardini lascia 'Tv Talk', il saluto e l'addio commosso: «Devo andare, mia moglie mi aspetta»

Attualità lunedì 19 dicembre 2022 ore 14:45

Commercio su aree pubbliche, quali novità

Sabrina Nigro

L'assessora Nigro: "In dieci anni cambiamenti e nuove esigenze dei consumatori hanno inciso su abitudini d’acquisto e bisogni della popolazione"



PIOMBINO — Adottato in Consiglio il nuovo Piano del Commercio su aree pubbliche del Comune di Piombino: una revisione voluta dall’Amministrazione in sintonia con le mutate esigenze della città e con la coerente visione delle linee di sviluppo individuate.

“Si tratta di un piano di ampio respiro – ha dichiarato il sindaco Francesco Ferrari - che offre una visione contemporanea, frutto di concertazione con le associazioni, in sintonia con lo sviluppo futuro di una città che aspira a crescere e attrarre anche flussi turistici. Il nuovo regolamento prende atto degli spazi non utilizzati per ottimizzare la dislocazione delle attività e punta poi sulle tipicità e sulle produzioni locali di qualità, posizionate in punti strategici non in conflitto con le attività esistenti”.

Il Piano è il frutto di un attento studio sociale, demografico ed economico che ha composto una fotografia del territorio, comprensiva dell'andamento del turismo e del settore del commercio. Tutti questi elementi hanno evidenziato i nuovi bisogni e le necessità dei consumatori e ha permesso al Comune di poter così individuare le nuove linee di pianificazione strategica e la nuova programmazione.

“L’ultimo documento che regolamentava la materia risale al 2012. - haha spiegato l’assessora alle Attività produttive Sabrina Nigro - In dieci anni i cambiamenti e le nuove esigenze dei consumatori hanno inciso sulle abitudini d’acquisto e sui bisogni della popolazione: era necessario quindi aggiornare la programmazione con un nuovo piano, che è mirato, lo voglio ricordare, alla sola programmazione delle aree commerciali urbane”.

Il Piano, appunto, concentra la propria attenzione sulle aree pubbliche: la gestione dei mercati settimanali di Piombino e di Riotorto, del mercato coperto, dei posteggi extramercatali compresi i chioschi e del commercio itinerante, inclusi quelli degli operatori che esercitano stagionalmente sulle spiagge. 

Per quello che riguarda il mercato settimanale di Piombino, si è provveduto a razionalizzare il numero dei posteggi non utilizzati, ricompattando il settore alimentare e facendo confluire sul piazzale Saragat tutti i banchi del settore florovivaistico per creare un’offerta più attraente per i frequentatori. Con i nuovi bandi, alcuni dei posteggi vuoti saranno assegnati ad operatori per la vendita di prodotti tipici locali e di qualità, con particolare attenzione alla genuinità o prodotti di segmenti ancora non saturi. Per incentivare il turismo potranno essere previste aperture prolungate del mercato settimanale di Piombino come ad esempio in occasione dello sbarco di crocieristi. Il mercato settimanale di Riotorto viene riconfermato nella attuale configurazione.

Il mercato coperto, vista la sua peculiarità, manterrà la sua conformazione. 

Alcune novità sono previste, invece, per i posteggi extramercatali, come ad esempio la previsione di nuovi punti ristoro in aree di passeggio sia del centro che della periferia cittadina (leggi qui l'articolo collegato)

Novità anche per il commercio itinerante: sono state previste a carattere sperimentale per la durata di un anno alcune aree ad hoc per l’esercizio del commercio in forma itinerante da utilizzare esclusivamente per la vendita alimentare: due sono previste sulla Costa est, rispettivamente nel parcheggio di Carlappiano e nel parcheggio presso il Pino, l'altra area nel primo parcheggio in entrata a Baratti.

“Questa rivisitazione della pianificazione è frutto di un intenso lavoro in costante confronto con le associazioni di categoria del commercio e dell'artigianato – ha spiegato l’assessore - e vedrà la sua attuazione con una precisa programmazione e gradualità in raccordo con la visione strategica dell'amministrazione comunale. L'obiettivo è quello di diversificare ed incrementare l’offerta del nostro territorio anche nell'ottica di intercettare nuovo turismo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lista Ferrari: "Le accuse mosse dal sindaco di Piombino erano prettamente politiche, Anselmi ha reagito invece andando direttamente sul personale"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Politica

Attualità