Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:20 METEO:PIOMBINO24°30°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Donna premier e di destra, la «missione impossibile» di Meloni: i due messaggi forti e il rischio passi falsi

Politica venerdì 04 dicembre 2020 ore 15:53

"Atti giudiziari confermano bontà del percorso"

Discarica Rimateria

Fratelli d'Italia risponde a chi si stupisce dei ricorsi al Tar per le questioni della discarica. "Tutti contro il Comune di Piombino"



PIOMBINO — Fratelli d'Italia in una nota è intervenuta sulla questione Rimateria, sostenendo quanto fatto in questi mesi dal sindaco di Piombino Francesco Ferrari.

"Qualcuno si stupisce dei recenti ricorsi al Tar con cui Rimateria e Asiu hanno impugnato la variante urbanistica approvata dalla maggioranza il 16 Settembre scorso. I due ricorsi altro non fanno che dimostrare inequivocabilmente che quella variante, impegno preso in campagna elettorale e coraggiosamente mantenuto dal nostro sindaco e dalla maggioranza tutta, rappresenta un ulteriore concreto ostacolo allo scellerato e dannoso progetto di raddoppio dei volumi di discarica. E’ il segno che quella è la strada giusta, tracciata da Ferrari un anno e mezzo fa e per la quale la città lo ha premiato facendolo diventare sindaco. Così come giusta è stata la strada di riconoscere Colmata e Montegemoli come centri abitati. Anche quello era un impegno preso in campagna elettorale e poi mantenuto. Anche quella delibera è stata impugnata da Rimateria".

"Non c’è dunque da meravigliarsi di questi atti giudiziari che rappresentano piuttosto la conferma della bontà di un percorso. - hanno commentato - Non scordiamoci che se qualcuno è arrivato a pensare che 2 milioni 850mila metri cubi in più di rifiuti provenienti da fuori fossero una cosa positiva è perché c’era stata una gestione scellerata di Asiu e Tap negli anni passati di cui oggi paghiamo le conseguenze. A chi si stupisce che Pellati abbia sottoscritto il ricorso al Tar ci permettiamo di consigliare di leggere gli articoli del codice civile: capirà che le decisioni si prendono nel consiglio di amministrazione, dove Pellati vale uno ed è in minoranza rispetto ai due rappresentanti dei soci privati. Tanto che anche in quell’occasione Pellati ha votato contro alla proposta di presentare il ricorso avverso la variante urbanistica. A chi invece si stupisce della decisione di Asiu, ricordiamo che è vero che il socio di maggioranza è il Comune di Piombino ma è altrettanto vero che la decisione non è stata presa dai soci ma dalla liquidatrice Barbara Del Seppia, che ricopre quell’incarico da ben prima che Ferrari fosse scelto come sindaco di Piombino. - hanno spiegato - Insomma, tutti contro il Comune di Piombino dove i primi bramano di raddoppiare la discarica e destinarla a rifiuti provenienti da fuori mentre il secondo combatte sapendo che è quello che i cittadini hanno scelto alle elezioni di Giugno 2019. Davide contro Golia; a volte una fionda basta a sconfiggere un gigante".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli attivisti del Gazebo 8 giugno hanno organizzato l’iniziativa dal bagno Ponte d’oro in Costa Est
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità