QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°13° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 12 novembre 2019

Elezioni mercoledì 08 maggio 2019 ore 17:11

"Precisare la situazione sulle nuove centraline"

Carla Bezzini

La candidata consigliera di Lavoro & Ambiente ha ricordato l'impegno preso da Arpat, Asl e Comune per il monitoraggio della discarica



PIOMBINO — "Visto il ripetersi sempre più frequente di maleodoranze causate dalla discarica di Ischia di Crociano e i disturbi che a queste conseguono, chiediamo di precisare la situazione sulle centraline di rilevamento", così esordisce la richiesta della lista Lavoro & Ambiente che sostiene la candidatura a sindaco di Piombino di Francesco Ferrari.

La lettera, diffusa sui social dalla candidata consigliera Carla Bezzini e rilanciata dalla lista stessa e dagli altri candidati consiglieri, è stata inviata all'attenzione del sindaco del Comune di Piombino, al responsabile Arpat e al responsabile del Dipartimento prevenzione dell'Asl

"Le ultime rilevazioni Arpat - si legge ancora nella lettera - hanno certificato in modo incontrovertibile la presenza del disturbo olfattivo , anche con picchi tali da determinare valori medi elevati. Questi dati sono stati rilevati da un'unica centralina, posta a circa 700 metri a Nord-Ovest della discarica, presente da agosto 2018 a gennaio 2019. Una centralina, poi rimossa, che rilevava tra l'altro solo l'acido solfidrico, un tracciante minore del biogas sprigionato dalla discarica. Considerato che alcune abitazioni di Colmata si trovano ad appena 150 metri dalla discarica, riteniamo ragionevole supporre che i valori registrabili in questo perimetro siano ancora più elevati. Considerato inoltre che nel biogas sono presenti altre componenti oltre l'acido solfidrico - prosegue - e che l'impegno assunto da enti pubblici quali Arpat, Asl e Comune di Piombino era quello di installare tre centraline (una da parte di Arpat e due da parte di Rimateria) per monitorare le emissioni della discarica, in tutte le loro componenti, chiediamo precisazioni in merito al tipo di centraline nonché alle modalità e ai tempi della loro installazione".



Tag

Maltempo, fiumi di fango per le strade di Matera

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca