Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ornella Vanoni: «A Draghi dedicherei ‘Domani è un altro giorno'» e canta in diretta tv

Attualità martedì 02 marzo 2021 ore 09:13

Discarica, "il sindaco dica cosa intende fare"

La discarica Rimateria

La Piazza Valdicornia incalza il sindaco Ferrari rispetto a un possibile accordo per il futuro di Rimateria. Chiesto il referendum negato dal Pd



PIOMBINO — "Perché il sindaco non dichiara pubblicamente cosa intende fare riguardo a Rimateria? Sono mesi che glielo chiediamo e non si è mai degnato di rispondere. Negli ultimi giorni ha vagamente accennato al fatto che intende fare una proposta a Rimateria per permettere ai privati di continuare a lavorare. Davvero il sindaco vuole andare a firmare un accordo senza prima avere consultato la città? Perché non organizza, prima della firma, un Referendum dove tutti potranno valutare la proposta che intende portare alla trattativa?".

E' La Piazza Valdicornia a chiederne conto al sindaco di Piombino Francesco Ferrari, ricordandogli che era proprio lui, in piazza, a gridare che i cittadini avevano il diritto di dire la loro opinione per la discarica, ad affermare con gli oggi assessori Giuliano Parodi e Carla Bezzini che la discarica non sarebbe aumentata di un metro cubo rispetto a quanto autorizzato. 

"Ci sono centinaia di firme depositate in Comune (contro l'aumento dei volumi di discarica, ndr): le ignorerà come fece il Pd? Ha cambiato idea sulla democrazia e su Rimateria? Neanche lui vuole sottoporre al giudizio dei cittadini le sue scelte?", hanno incalzato sottolineando come molte affermazioni del sindaco Ferrari assomiglino a quelle del Partito Democratico a difesa della discarica e in merito ai quali i cittadini piombinesi si erano già espressi con manifestazioni e voto.

"Invertire la marcia, anziché cambiarla, oltre a smentire quanto promesso in fase elettorale, richiederebbe piena trasparenza su cosa si intende proporre, su quali accordi si intendono fare con la società, su cosa si è disposti a concedere e su questo invitare la popolazione a pronunciarsi. Ricordiamo tutti che il rifiuto del Referendum da parte del Pd è stato l'inizio della sua fine, alla guida del Comune di Piombino", hanno concluso.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità