comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°24° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 25 settembre 2020
corriere tv
A Lipari il tradizionale Sposalizio dei Faraglioni con una proposta di nozze e il ricordo di Lorenza

Attualità sabato 12 settembre 2020 ore 10:30

Duecentomila euro per la frequenza al nido

L'assessora Cresci ha illustrato tutte le misure previste per l'anno 2020/2021 che si sommano al contributo nido dell'Inps



PIOMBINO — Il Comune di Piombino, in continuità con il progetto avviato lo scorso anno, ha programmato un piano di sostegno alle famiglie con bambini iscritti agli asili nido e alle scuole materne del territorio comunale: si tratta di circa 200mila euro di fondi ministeriali impiegati per incentivare la frequenza. 

“L’obiettivo – ha spiegato Simona Cresci, assessora all’Istruzione e ai Servizi educativi – è quello di incentivare la frequenza dei più piccoli al nido e alle scuole materne". Si tratta, quindi, di 200mila euro di contributi del Miur di cui circa 94mila euro elargiti lo scorso anno e non impiegati a causa dell’emergenza sanitaria e 107mila riferiti all’anno scolastico 2020/2021. Di queste risorse, 10mila euro saranno impiegati per quattro posti in convenzione al nido “Il Leprotto” di Suvereto. 

“Viste le necessità riscontrate tra le famiglie, in particolare quelle di Riotorto – ha aggiunto l’assessora Cresci – abbiamo stipulato un accordo che permetta di avviare un percorso educativo e scolastico dedicato alla frazione e che speriamo possa continuare ed essere potenziato nei prossimi anni”. 

Inoltre, 20mila euro contribuiranno a garantire l’accesso ai servizi educativi per 20 bambini provenienti da famiglie in difficoltà economiche individuate grazie ai Servizi sociali. Le risorse rimanenti, circa 172mila euro, saranno distribuite tra le famiglie i cui figli frequentano asili nido e scuole materne private, site nel Comune di Piombino, la cui retta supera i 150 euro, senza distinzione di reddito, con un ventaglio che coprirà dalla metà al totale della retta in base alle risorse disponibili. 

Il contributo sarà consegnato direttamente alle strutture: si ricorda, pertanto, che sarà possibile accedere anche al contributo nido dell’Inps, cumulabile con le risorse distribuite dal Comune.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Lavoro