Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO21°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Plastica monouso: perché lo stop dell'Ue a quella biodegradabile colpisce solo l'Italia

Attualità domenica 24 settembre 2017 ore 07:00

Robot dal mondo a Tor del Sale, Piombino ha vinto

La premiazione (Foto Stefano Ferrini su Facebook)

Per una settimana Piombino è stata capitale della robotica con Erl Emergency Robots a Tor del Sale. Doppia soddisfazione per i piombinesi



PIOMBINO — Si è conclusa Erl Emergency Robots 2017, la sfida di robotica che si è svolta a Piombino attirando per tutta la settimana curiosi e appassionati nella speciale location di Tor del Sale. Gli studenti dell’Istituto Carducci Volta Pacinotti, che hanno partecipato alla competizione, sono saliti sul podio più alto nella gara con i robot terrestri e aerei e al secondo posto nella Grand Challenge, nella quale c’era anche un robot subacqueo.

Gli studenti piombinesi, capitanati dal professor Michele Collavitti, erano affiancati nella guida da un istruttore di volo per droni, Paolo Vegliò e hanno fatto squadra con un team polacco, dotato di un robot terrestre, e uno spagnolo con un veicolo subacqueo. La Erl Emergency Robots 2017 prevedeva infatti che ogni squadra utilizzasse un robot aereo, uno marino e uno terrestre per intervenire in uno scenario di disastro atomico ispirato a quello avvenuto nel 2011 a Fukushima, in Giappone (leggi l'articolo correlato).

Un premio speciale per la squadra toscana formata da ricercatori dell’Università di Firenze e della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che in una notte sono riusciti a costruire un robot terrestre con materiale di fortuna, dopo che il loro veicolo aveva avuto un guasto irreparabile ad un motore. Il team toscano ha ben figurato nella gara con robot marini e aerei arrivando al secondo posto.

Sabato sera la premiazione ai Giardini Pro Patria di Piombino. Complessivamente, alla manifestazione hanno partecipato oltre 140 ricercatori e 40 robot sostenendo 90 ore di gare aperte al pubblico. Doppia soddisfazione per la città di Piombino sia perché per una settimana è stata capitale della robotica sia perché attraverso i suoi ragazzi ha saputo conquistarsi il podio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Firmata l'ordinanza a Campiglia Marittima che stabilisce una serie di regole e divieti per tutelare questa preziosa risorsa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

STOP DEGRADO

STOP DEGRADO

Attualità