Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:57 METEO:PIOMBINO18°22°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità venerdì 29 luglio 2016 ore 15:58

"Gli uomini passano, ma le idee restano"

La targa

Le parole di Giovanni Falcone rimarranno impresse sulla targa affissa all'ingresso dell'aula consiliare intitolata a lui e a Paolo Borsellino



PIOMBINO — L'Amministrazione comunale ha intitolato l'aula consiliare del Comune a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, in memoria dei due magistrati che hanno sacrificato la vita nella lotta contro la mafia e degli altri uomini e donne caduti nelle stragi di Capaci (23 maggio 1992) e Palermo (via D'Amelio, 19 luglio 1992). 

La targa è stata inaugurata nel corso del consiglio comunale di venerdì 29 luglio ed è stato accompagnato dagli interventi del presidente del consiglio comunale Angelo Trotta, del sindaco Massimo Giuliani e dei rappresentanti dei diversi gruppi consiliari.

La targa riporta tutti i nomi dei caduti delle due stragi proprio perchè, come ha spiegato il sindaco nel suo intervento conclusivo “tutti gli uomini e le donne che erano presenti sono caduti e non vittime, morti non per una fatalità ma uccisi nell'esercizio del loro dovere, per quello che erano e per i valori che rappresentavano: legalità, rispetto della legge, difesa della democrazia. I loro valori non sono morti con loro – ha sottolineato Giuliani – Gli uomini passano ma le idee restano, per usare le parole di Giovanni Falcone, e continuano a camminare sulle gambe di uomini e donne”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dovrà scontare quasi 9 anni di detenzione il 34enne originario dell'Est Europa ricercato per una serie di reati commessi tra il 2011 e il 2021
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Elezioni

Attualità