comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:04 METEO:PIOMBINO18°19°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Lavoro giovedì 23 novembre 2017 ore 18:15

Indotto, la lista dei disoccupati si allunga

Foto di repertorio

"Non c'è più tempo e lavoro", Filt/Cgil è lapidario nel commentare la nuova serie di licenziamenti nella Trailer, azienda dell'indotto Aferpi



PIOMBINO — Nuovo grido d'aiuto per l'indotto. Alla lista dei lavoratori e delle lavoratrici dell'indotto Aferpi si aggiungono anche i 21 dipendenti della Trailer spa che lascia l'acciaieria piombinese per mancanza di commesse. 

L’azienda era uno storico fornitore di servizi logistici dell’acciaieria, l’avvio delle attività risale agli inizi degli anni ’90, il servizio comprendeva: magazzinaggio, assistenza ai laminatoi e spedizioni. Oggi, la mancata realizzazione dell'accordo di programma ha reso vano ogni tentativo di restare a galla. 

"L’indotto muore lentamente e fa poco clamore. Piombino è priva di un progetto futuro e i lavoratori e le lavoratrici che hanno perso il lavoro aumentano. - si legge in una nota - Dal 2013, i lavoratori hanno fatto enormi sacrifici per tenersi il lavoro, sacrifici vanificati da scelte politiche sbagliate". 

La Filt/Cgil Livorno ha ritenuto doveroso dare voce ai lavoratori, che da venerdì sono disoccupati e si unisce al coro di chi chiede a gran voce un immediato piano di rilancio per la città.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Politica