QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 15 dicembre 2019

Lavoro sabato 14 luglio 2018 ore 15:55

Camping Cig incontra Galli e De Falco al Mise

Il senatore pentastellato ha fatto da tramite per l'incontro con il vicemistro allo Sviluppo economico Galli per discutere del futuro dell'acciaio



PIOMBINO — Il coordinamento Art. 1 - Camping Cig è stata ricevuta al Mise, a seguito di una specifica richiesta. Qui si è svolto un incontro alla presenza del viceministro Dario Galli e il senatorio Gregorio De Falco che si è adoperato per facilitare la realizzazione dell'incontro.

Al centro del confronto la cessione delle quote Cevital dello stabilimento siderurgico piombinese al gruppo indiano Jsw Steel. L'incontro, per il Camping Cig, è risultato positivo in primo luogo perché è stato dato spazio a un'associazione che da anni si spende per il futuro dei lavoratori ma anche perché è stato possibile tastare ulteriormente la situazione.

"Nell' incontro i lavoratori hanno posto un ampio ventaglio di quesiti agli interlocutori, i quali hanno dimostrato di essere bene informati sulla recenti vicende della siderurgia piombinese, nonché di essere in buona misura condizionati dagli accordi già raggiunti tra le varie parti sotto il governo uscente. - hanno riferito in una nota - Su alcuni quesiti il Camping Cig valuta positivamente le risposte".

Tra i temi affrontati: il ritorno a colare acciaio e la conferma del viceministro che entro 18 mesi deve essere realizzata progettazione e realizzazione del forno elettrico; agevolazioni pubbliche, concessioni e incentivi condizionati alla effettiva realizzazione di quanto prospettato negli accordi; recepita favorevolmente la richiesta di sorveglianza ministeriale e garanzia dei controlli oltre il biennio e fino a compimento degli investimenti.

"Su alcuni argomenti, come bonifiche, indotto e ammortizzatori sociali non c'è stato lo spazio sufficiente per fare i necessari approfondimenti", hanno aggiunto.

Mentre niente da fare su penali in caso di inadempienza e la possibilità di rendere noto il piano industriale e dell'accordo di programma prima della firma conclusiva dell'accordo.

"Il Camping Cig ritiene grave e sorprendente che ci si allinei al precedente esecutivo nel ritenere che una collettività debba subire pesanti condizionamenti della sua evoluzione socio-economica per i prossimi decenni, senza avere la possibilità di esaminare i testi integrali e definitivi di quei documenti, ad oggi inaccessibili ai consiglieri comunali della Val di Cornia, alle organizzazioni sindacali, alle associazioni di categoria e della società civile. Ci sembra una grave lesione della sovranità popolare e su questo aspetto non potremo che comportarci di conseguenza. - e hanno concluso - La città deve vedere le carte e giudicare sugli atti sottoscritti, non sulle parole".



Tag

Tromba d'aria a Lauria: scoperchiato il tetto del palazzetto dello sport Video

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica