comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 27 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Lavoro venerdì 04 dicembre 2020 ore 19:05

Jsw, videoconferenza con il ministro Patuanelli

L'ingresso dello stabilimento Jsw Steel Italy

Arrivata la convocazione per l'incontro di aggiornamento sulla vertenza Jsw Steel Italy. Fim, Fiom e Uilm si aspettano risposte e tempi certi



PIOMBINO — Si terrà l'11 Dicembre l'atteso incontro per un aggiornamento sulla vertenza Jsw Steel Italy. Inizialmente la convocazione, dopo la richiesta fatta nei giorni scorsi dalle Segreterie nazionali e provinciali Fim-Fiom-Uilm, era stata annunciata per il 4 Dicembre ma mai ufficializzata. L'incontro dell'11 si terrà in videoconferenza.

"Una convocazione attesa non solo dalle migliaia di lavoratori coinvolti ma da un intero territorio, per uscire da uno stallo che preoccupa tutto il comprensorio. - hanno commentato i sindacati annunciando l'incontro - Dalla convocazione si apprende che alla riunione parteciperà il Ministro Patuanelli, una presenza autorevole che auspichiamo sia nel segno di potere avere finalmente risposte e tempistiche certe e definitive in merito all'ingresso dello Stato nel capitale sociale dello stabilimento. E' il momento di fare un fronte comune con le Istituzioni regionali e comunali e pretendere che lo Stato, così come stanno prevedendo di fare in altre importanti fabbriche siderurgiche, non dia un semplice sostegno o un prestito alla multinazionale indiana, ma entri con una quota di forza per controllare gli investimenti e la direzione dello stabilimento con propri membri nel Consiglio di amministrazione".

"Piombino è stata sempre considerata strategica dai vari Governi che si sono succeduti in questi anni di crisi, anche grazie al fatto che è l'unico stabilimento che produce rotaie in Italia, un prodotto di alta qualità e che sarà sempre più fondamentale anche in futuro", hanno sottolineato.

"Era il 2014 quando Fim, Fiom e Uilm in una piazza Gramsci gremita di lavoratori, chiedevano all'indomani della chiusura dell'Altoforno un intervento forte dello stato nello stabilimento piombinese che andasse oltre l'accordo di programma che si andava definendo. - hanno ricordato - Pertanto ci aspettiamo che il Governo, con o senza la proprietà indiana, tracci un percorso per il comprensorio, partendo dalla siderurgia, garantendo la produzione di acciaio in maniera eco-sostenibile, lo sviluppo della logistica portuale, le bonifiche ed infrastrutture, per tutelare tutta l'occupazione in una grande Area di Crisi Complessa come la nostra".

Al termine dell'incontro, nel pomeriggio del giorno 11 si terrà un Consiglio di fabbrica con tutta la Rsu Jsw Steel Italy, Piombino Logistics e Gsi. 

Per mercoledì 16 Dicembre dalle ore 9 alle 11 dalle Segreterie provinciali Fim-Fiom-Uilm sarà organizzata una tavola rotonda in videoconferenza, viste le limitazioni dovute all'emergenza sanitaria, con le segreterie nazionali e regionali di Fim-Fiom-Uilm, la Regione Toscana nella persona di Gianni Anselmi ed il sindaco di Piombino Francesco Ferrari, per una prima valutazione dopo l'incontro ministeriale.

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica