Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Politica mercoledì 29 aprile 2020 ore 09:55

"Grande preoccupazione per il settore commercio"

Bandiera della Lega (Foto di repertorio)

E' la Lega a sottolineare la necessità di un intervento da parte del Governo e chiede una virata verso la riapertura delle attività



PIOMBINO — Il Covid-19 genera una nuova incognita sul futuro delle attività commerciali, partite Iva, artigiani, negozi di vicinato e professionisti. Concetto espresso dalla Lega Salvini premier Piombino che pone l'accento su questo aspetto sottolineando come "in questi ultimi due mesi l'attività di gran parte di esse è stata forzatamente interrotta per l’emergenza sanitaria e tutti si sono resi conto della loro importanza e del loro ruolo prioritario per l’economia del nostro paese tranne lo Stato". 

"Per troppo tempo le partite Iva, volano della nostra economia, sono state viste e giudicate, in modo superficiale ed erroneo, una categoria di privilegiati, dei senza padrone che pagano poche tasse e fanno le vacanze quando vogliono. Una categoria che lo Stato ha sempre considerato come una specie di bancomat da cui attingere soldi facili per ripianare i propri bilanci", hanno commentato.

"Pur non volendo entrare nel merito delle discutibilissime disposizioni sanitarie intraprese da questo Governo - hanno aggiunto - è bene sapere che per ogni giorno che una saracinesca di un negozio, qui in Piombino come nel resto del paese, resta abbassata, viene negata la possibilità a quella persona e ai suoi dipendenti di lavorare e guadagnare onestamente e dignitosamente denaro, pagando anche le tasse, per mantenere la propria famiglia e lo stato sociale. Dall’attuale governo l’esercito delle partite Iva piombinesi, rinchiuse in casa e collegate davanti agli schermi televisivi, si aspettava di sentire ben altro dell’usurato e ben consueto 'bisogna aspettare, andrà tutto bene' ripetuto come un mantra dal Presidente del Consiglio". 

"La situazione è drammatica e il governo che ha in questo momento il ruolo politico per farlo deve smettere di prendere in giro gli Italiani e attivarsi immediatamente a sostegno di chi non ha più tempo di aspettare restando seduto sul divano di casa. - ha aggiunto - Serve un aiuto concreto verso questa categoria che non beneficia come altre di ammortizzatori sociali, con una immediata iniezione di liquidità di denaro per permetterne la ripartenza al termine del lockdown. Non possiamo accettare come Lega altra alternativa - concludono - perché ad oggi una prolungata mancata ripartenza di molte di esse, porterebbe a una loro morte certa e un immediato incremento della disoccupazione nel nostro paese. La nostra forza politica appoggerà qualsiasi manifestazione di protesta che verrà decisa e portata avanti dall’esercito delle partite Iva qualora tardassero ancora ad arrivare dal Governo i concreti aiuti che giustamente tanti nostri concittadini si aspettano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Forza Italia sollecita un controllo puntuale di quella porzione di corso con più telecamere, pattugliamenti a piedi e giro di volanti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Lavoro

Attualità