Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, nuovi allagamenti sul lago di Como

Lavoro giovedì 18 gennaio 2018 ore 12:08

Camping Cig scrive ai lavoratori

Una lettere per organizzare una giornata di dibattito che coinvolga tutti i lavoratori sia quelli diretti dello stabilimento Aferpi e dell'indotto



PIOMBINO — I lavoratori del Coordinamento Art. 1 - Camping Cig hanno lanciato un nuovo appello per tenere accesi i riflettori sulle sorti dello stabilimento siderurgico piombinesi alla luce delle incerte prospettive dopo l'avvio da parte del Governo delle procedure di rescissione del contratto di compravendita con Cevital.

Per questo i lavoratori aderenti al Camping Cig hanno scritto una lettera aperta indirizzata ai lavoratori diretti e dell'indotto, ai loro comitati di lotta e alle associazioni sindacali. 

"Proponiamo quindi di organizzare a Piombino una giornata di dibattito, come forma di solidarietà ai lavoratori che hanno tempi stretti davanti a loro e come prima forma di costituzione di un fronte all’interno del quale discutere di rivendicazioni, metodi di lotta e quant’altro", hanno scritto nella lettera.

Il Camping Cig vorrebbe chiamare a raccolta tutti i lavoratori, non solo quelli dello stabilimento siderurgico, ma che comunque si trovano in un momento difficile.

"Tra i nostri maggiori rimpianti c’è quello che nessuno ha mai voluto unificare le lotte dei siderurgici ed ogni fabbrica è stata lasciata da sola. - hanno aggiunto nella lettera - Noi riteniamo sia giunto il tempo di rompere questo isolamento costruendo dal basso un fronte coerente che spinga le forze politiche e sindacali ad assumersi loro responsabilità".

"Speriamo vivamente che raccogliate il nostro invito", hanno concluso. Per adesioni Claudio Gentili (gentiliclaudio2@gmail.com, 320 1426613), Paolo Francini (334 1474905), Francesco Pappalardo (fr.pappalardo@gmail.com, 347 1271998), Maurizio Rossi (mauricciolo11@libero.it, 3471736781) e Paolo Gianardi (pgianardi@yahoo.it, 3477074986).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
"Il fallimento della società Rimateria ha cambiato profondamente la situazione, per questo abbiamo sentito l’esigenza di raccontarne i dettagli"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità