QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°14° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Politica domenica 04 dicembre 2016 ore 08:00

Quello su Afperi sarà un consiglio ingessato

Le liste civiche unite volevano un incontro aperto alla cittadinanza e in cui avrebbero potuto dire la loro anche le forze politiche



PIOMBINO — Martedì mattina a Piombino ci sarà un consiglio comunale monotematico sulla variante Aferpi, dove sono stati invitati i sindaci della Val di Cornia, i rappresentanti del mondo dell'impresa, i sindacati e le associazioni.

Le liste civiche unite, Comune dei Cittadini, Un’altra Piombino, Assemblea Sanvincenzina e Assemblea popolare Suvereto, più volte avevano chiesto un consiglio sul tema che riunisse tutto il territorio, ma questa soluzione che si prospetta martedì non è proprio quello che, come riferiscono in un comunicato, avevano chiesto.

"La richiesta era chiara: un consiglio comunale congiunto di tutti i comuni della Val di Cornia, in un luogo che potesse ospitare un gran numero di persone, dove potessero intervenire i gruppi consiliari, le associazioni e i singoli cittadini. - si legge - Sarebbe stato un momento di confronto fra tutte le parti sociali del territorio per una vicenda industriale che non può riguardare solo Piombino, che da anni viene discussa solo sui giornali e nei palazzi, anziché nei consigli comunali".

"Quindi nessun dibattito aperto alla cittadinanza, - hanno commentato - sarà un consiglio comunale ingessato, autoreferenziale per i soggetti politici, dove ancora una volta si vuole tenere fuori la popolazione dal conoscere la realtà dei fatti. Da questa crisi si esce solo mettendo a confronto idee, competenze, scenari di riconversione fondati sulla valorizzazione di tutte le nostre risorse. L'esatto opposto di quanto ci propone da decenni il Pd con progetti calati dall'alto, tutti falliti".



Tag

A Firenze sale l'Arno, vicino al livello di criticità di 5,5 metri: il fiume visto dagli argini fa paura

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità