Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO16°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Treviso, incidente deltaplano: il video della tragedia

Attualità venerdì 19 marzo 2021 ore 16:15

Un progetto di memoria con l'Unione degli istriani

Da sinistra: Ferrari, Anselmi, Giannelli

In Comune il rappresentante del coordinamento territoriale in Toscana dell’associazione Unione degli Istriani con sede in Trieste



PIOMBINO — Al via la collaborazione per la realizzazione di iniziative storiche e culturali tra Comune di Piombino e Unione degli istriani: la giunta ha approvato un protocollo d’intesa per la promozione di studi, ricerche, convegni e attività didattiche legate alla diffusione e all’approfondimento delle vicende del Confine orientale, delle Foibe e dell’esodo degli Italiani dall’Istria, Fiume e Dalmazia.

“La volontà di dar vita ad un percorso di approfondimento comune nasce nel corso del recente Giorno del Ricordo: abbiamo avuto modo, grazie all’interessamento del consigliere Davide Anselmi, di venire in contatto e di conoscere la ricca attività culturale cui l’Unione degli Istriani è impegnata da molti anni. - ha spiegato Francesco Ferrari, sindaco di Piombino - Se le ideologie e le vicende umane possono dividere, i valori universali della cultura restano un elemento di condivisione che non può essere reciso, perché parla alla comunità intera e non al singolo individuo”.

L’associazione Unione degli Istriani, che ha sede in Trieste ma un coordinamento territoriale anche in Toscana, ha fra le proprie finalità statutarie la promozione di progetti a carattere informativo, educativo e formativo ed è impegnata a effettuare o favorire ricerche e studi in campo storico e culturale. Recentemente, il coordinatore regionale per la Toscana, Giampaolo Giannelli, ha fatto visita al sindaco di Piombino per illustrare i progetti cui l’associazione sta lavorando.

Con questo protocollo, il Comune di Piombino si impegna a promuovere ed a sostenere, nella misura ritenuta compatibile con le proprie risorse, il programma delle iniziative culturali proposte dall’Unione che si impegna a mettere a disposizione propri relatori esperti e materiale didattico e multimediale di informazione storica relativamente alle vicende del confine orientale, anche con l’intervento di testimoni.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Presentato un ordine del giorno per chiedere al Comune di prendere una posizione contro questa ipotesi nelle campagne del borgo
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Politica