QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°25° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 20 luglio 2019

Politica sabato 09 dicembre 2017 ore 14:11

Per i 5 Stelle serve un nuovo accordo di programma

Il Movimento 5 Stelle avanza una proposta per siglare un nuovo accordo di programma che contenga pochi e chiari punti



PIOMBINO — "Il modello Piombino ha fallito. Senza questa elementare presa d’atto, nessun futuro potrà essere programmato per questo territorio". Lo hanno detto il Movimento 5 Stelle sottolineando che Piombino "dal 2013 ad oggi abbiamo assistito ad un continuo susseguirsi e sovrapporsi di accordi e accordicchi con un unico comun denominatore: tutti i fondi, che avrebbero dovuto essere stanziati per interventi di interesse generale o finalizzati a un potenziamento e rilancio del territorio, erano stati invece modulati su progetti privati che non avevano alle spalle alcuna garanzia reale e che sono puntualmente naufragati". 

"In ogni caso - ha aggiunto - ha prevalso il bisogno impellente di politica ed istituzioni di dare una risposta immediata alla città, più per una logica di mantenimento del consenso che nella ricerca di un reale sforzo di programmazione. Su questi presupposti, senza obiettivi strutturati e visione di lungo periodo che rendessero fra loro organici gli interventi, era logico aspettarsi il fallimento generale che adesso ci troviamo ad affrontare. Eppure da tempo c’era chi, come noi, stava denunciando tutto questo, ricevendo in cambio l’accusa di remare contro per fini di speculazione politica". 

"Il tempo dei progetti accattivanti quanto vuoti è finito e senza un immediato cambio di passo questo territorio marcerà a passi sempre più serrati verso il disastro sociale prima e la desertificazione poi", hanno commentato dal Movimento 5 Stelle chiedendo una reale diversificazione e al Governo la richiesta di fare la sua parte.

La proposta? Un nuovo accordo di programma, pochi punti, interamente finanziati e siglati da qualsiasi interesse privato puntando sì sull'industria ma anche su piccola e media impresa e turismo. Inevitabili secondo la proposta dei pentastellati il prolungamento della strada 398, il completamento del porto e le bonifiche.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Politica