Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO14°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità venerdì 30 aprile 2021 ore 14:15

Via alle domande online per il Pacchetto scuola

Materiale scolastico (Foto di repertorio)

I fondi sono finalizzati a sostenere le spese necessarie per l’acquisto di libri, altro materiale didattico e servizi scolastici



PIOMBINO — Al via il bando per ottenere gli incentivi economici previsti dal Pacchetto scuola per l’anno scolastico 2021-2022. I contributi, erogati annualmente dalla Regione Toscana per sostenere le famiglie in stato di disagio economico e sociale e contrastare l’abbandono scolastico, sono finalizzati a sostenere le spese necessarie per l’acquisto di libri, altro materiale didattico e servizi scolastici.

Il Pacchetto scuola è destinato a studenti iscritti a una scuola secondaria di primo o secondo grado, statale, paritaria privata o degli Enti locali, appartenenti a nuclei familiari con Isee non superiore a 15.748,78 euro, residenti nel Comune di Piombino e di età non superiore ai 20 anni. L’importo del contributo può variare da un massimo di 300, fino a un importo minimo di 180 euro.

Le domande dovranno essere presentate entro il 28 Maggio sul sito del Comune di Piombino. Il Comune ha attivato due punti di assistenza per la compilazione delle domande (accessibili su appuntamento) al Centro giovani (3346643066 – centrogiovani@comune.piombino.li.it; mercoledì - giovedì - venerdì dalle ore 14.30 alle ore 17.30) e all’Informagiovani (3346643069 - informagiovani@comune.piombino.li.it - giovedì - sabato dalle ore 10.30 alle ore 12.30).

“Il Pacchetto scuola – ha commentato Simona Cresci, assessore alla Pubblica istruzione – è una risposta concreta a tutti coloro che hanno difficoltà a sostenere le spese scolastiche. La pandemia ha visto peggiorare le condizioni economiche di molte famiglie: è per questo che, oggi più che mail, è necessario presidiare le fasce più fragili e, al contempo, utilizzare le agenzia formative come strumento di crescita e consapevolezza”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dall'inizio della pandemia sono stati registrati 140 casi di positività al Covid-19, 121 le persone guarite e 2 quelle decedute
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità