Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PIOMBINO23°37°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il concerto a sorpresa di Mahmood sulla spiaggia di Fregene
Il concerto a sorpresa di Mahmood sulla spiaggia di Fregene

Cronaca mercoledì 03 luglio 2024 ore 19:15

Perseguita la ex compagna fino alla caserma

Una donna di 46 anni è stata arrestata dai carabinieri. Il giudice ha successo disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico



PIOMBINO — Negli ultimi giorni i carabinieri della Stazione di Piombino, unitamente ai colleghi del locale Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno arrestato una donna 46enne per il reato di atti persecutori.

Come spiegano i carabinieri attraverso una nota, tutto è iniziato quando, nel corso di una tarda serata di qualche giorno fa, una 23enne si è presentata in caserma, accompagnata da un amico, riferendo di essere perseguitata da una donna con cui aveva avuto una breve relazione sentimentale e che, nel probabile tentativo di riagganciare i rapporti con lei, l’avrebbe seguita con fare minaccioso per le vie della cittadina. 

A conferma del racconto, i carabinieri hanno effettivamente individuato ed identificato la donna proprio nei pressi della caserma. 

Viste le dichiarazioni della vittima e i precedenti di polizia della 46enne, prima di condurla in caserma per le procedure del caso, i militari hanno deciso di procedere ad una perquisizione nel corso della quale i carabinieri hanno trovato in suo possesso un grosso coltello da cucina di 30 centimetri e lama di 20 che la donna aveva nascosto avvolgendolo in un telo. 

Non avendo saputo fornire alcuna giustificazione circa il possesso di quel coltello, i carabinieri lo hanno immediatamente acquisito e sottoposto a sequestro. 

Nel frattempo, dagli approfondimenti sull’intera vicenda, i carabinieri hanno accertato che quello non sarebbe stato il primo episodio in cui la 46enne, nel corso di una breve relazione, aveva tenuto atteggiamenti aggressivi nei confronti della giovane, ma che nell’ultimo mese c'erano stati altri episodi simili, tali da scatenare  nella giovane vittima uno stato di ansia e paura per la propria incolumità al punto tale da essere costretta a rivolgersi ai carabinieri. 

Al termine degli accertamenti di rito i carabinieri hanno quindi dichiarato in arresto la 46enne, che è stata condotta presso la casa circondariale di Sollicciano a disposizione dell’autorità giudiziaria, oltre a denunciarla in stato di libertà per porto ingiustificato di arma.

All’esito dell’udienza di convalida il giudice del Tribunale di Livorno ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno