Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:14 METEO:PIOMBINO23°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Assalto a Capitol Hill, Cassidy Hutchinson: «Trump sapeva che i manifestanti erano armati»

Attualità giovedì 17 febbraio 2022 ore 18:52

Porto, approvato il report dell'organico

Il porto di Piombino

Il Comitato di Gestione ha approvato il Piano Organico Porti. A Piombino pochi turni di lavoro, pesano le crisi aziendali e la pandemia



PIOMBINO — E' stato approvato in Comitato di Gestione, il Piano Organico Porto, il documento strategico con validità triennale, ma aggiornato di anno in anno, con cui viene compiuta l'analisi dei fabbisogni lavorativi in porto.

Per quanto riguarda il porto di Piombino, presenta al 31 Ottobre un organico di 284 addetti, dei quali 255 operativi e 29 amministrativi. Rispetto al 2019 la forza lavoro impiegata nello scalo è aumentata di 45 unità, di cui 31 operativi.

I dati del report confermano però una bassa produttività media dello scalo, che va comunque rapportata alla peculiarità dei traffici movimentati e alla natura delle operazioni portuali svolte. Elemento di riflessione nel report è quello della esigua quantità di turni lavorati per addetto: un lavoratore effettua mediamente 12 turni al mese, mentre la media nazionale è di 22/24 turni al mese. Una conseguenza, questa, delle crisi aziendali e delle contrazioni del traffico merci. Pesano inoltre gli effetti della pandemia, molte aziende hanno adottato misure di contenimento temporaneo di parte degli addetti, ricorrendo alla Cig straordinaria concessa dal Governo.

"Il lavoro realizzato dal nostro Ufficio del Lavoro Portuale con la collaborazione di ISFORT è stato dettagliato e scrupoloso. - ha dichiarato il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale Luciano Guerrieri - Il report fotografa una situazione che presenta alcuni aspetti positivi ma anche alcune criticità. La materia del lavoro portuale rappresenta senza dubbio un aspetto strategico che incide sostanzialmente sia sulla competitività dei porti che sul loro equilibrio. Cominceremo ad affrontare le situazioni di crisi con l'obiettivo di rendere ancora più efficace ed efficiente l'azione amministrativa".

Guerrieri e il segretario generale dell'Ente, Matteo Paroli, hanno sottolineato come il piano tracci una linea da seguire sia con riferimento alla risoluzione delle situazioni di crisi che alla definizione di strategie di lungo respiro. Le priorità per l'immediato sono due: puntare a un riequilibrio della forza lavoro in porto (tra art.17, art.16 e 18) e avviare una riflessione circa le competenze e le specializzazioni professionali degli addetti delle imprese autorizzate ex art. 18 e art. 16 per valutare la coerenza tra le caratteristiche della dotazione organica.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È questo il bilancio dei contagi accertati nelle ultime 24 ore in base al bollettino giornaliero regionale della Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Politica