QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°20° 
Domani 10°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 23 maggio 2019

Attualità lunedì 05 giugno 2017 ore 18:14

Produzione dei rifiuti, qui i poli opposti

Foto di repertorio

In fatto di produzione di rifiuti la Val di Cornia racchiude il Comune che produce meno rifiuti e quello che sfora i mille chilogrammi annui a persona



PIOMBINO — I comuni della provincia di Livorno producono, in media, la quantità più alta di rifiuti urbani (differenziati e non) in Toscana, pari a 853,04 kg abitante anno. Questo il punto di partenza della ricerca pubblicata dall'Arpat sulla produzione di rifiuti urbani, nel 2015, nei comuni toscani.

Degli 853,04 chilogrammi di rifiuti prodotti, quantità tra le più alte registrate in Toscana, 527,52 kg sono di rifiuti indifferenziati e 325,53 kg differenziati. 

In questa provincia il comune con la produzione di rifiuti urbani totali (differenziati e non) più bassa è Suvereto, con 468,16 kg pro capite anno, mentre, quello con la produzione più alta risulta Bibbona che raggiunge i 1654,14 kg pro capite annui.

Superano i 1000 kg anno anche Capoliveri, Campo nell'Elba, Castagneto Carducci e San Vincenzo. Quest'ultimo risulta il comune livornese con la più alta quantità prodotta di rifiuti urbani indifferenziata pro capite anno, 794,95 kg.

La quantità media di rifiuti differenziati prodotti nei comuni livornesi si aggira sui 325,53 kg pro capite anno; il comune con la quantità di rifiuti, raccolti in modo differenziato, più bassa è Porto Azzurro, con 127,91 kg pro capite anno.

Nessun comune livornese supera il 65% di raccolta differenziata certificata, che oscilla da un minimo di 18,52 % (Porto Azzurro) ad un massimo di 64,18% (Marciana Marina).

E in Val di Cornia? A Piombino la raccolta differenziata certifica è del 33,42% a fronte di una produzione annua pro capite di rifiuti pari a 602,70 chilogrammi (419,04 kg rifiuti indifferenziati e 183,67 kg rifiuti differenziati). A Campiglia Marittima la differenziata è a quota 34,39% con una produzione di rifiuti pari a 617,60 chilogrammi (423,76 kg di rifiuti indifferenziati e 193,84 kg differenziati). San Vincenzo produce 1.061,27 chilogrammi annui pro capite di rifiuti (700,15 indifferenziati e 361,12 differenziati), raggiungendo quota 37,20% di raccolta differenziata certificata. A Sassetta la differenziata si attesta al 23,39% contando una produzione di rifiuti che si aggira ai 613,95 chilogrammi anni pro capite. A Suvereto la raccolta differenziata raggiunge il 31,35%, ma può essere considerato a tutti gli effetti il Comune in cui si registra la minor produzione di rifiuti (468,16 chilogrammi annui pro capite).



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Elezioni

Politica