QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 22 aprile 2019

Attualità martedì 22 gennaio 2019 ore 09:54

Rete di solidarietà, anche il privato dà una mano

Grazie all'accordo tra la San Vincenzo de Paoli e la Bertocci, l'associazione di volontariato abbatterà i costi di viaggio verso il Banco Alimentare



PIOMBINO — Duemila euro di risparmio per la San Vincenzo de Paoli attraverso l’accordo con Comune e Bertocci Montaggi.

Fino all'anno scorso l'associazione che nel 2018 ha distribuito 16.000 pacchi a circa 170 famiglie in difficoltà per un totale di 600 persone, effettuava i viaggi per rifornirsi di generi alimentari una volta al mese utilizzando un mezzo proprio e sostenendo una spesa complessiva di 3.000 euro annui, dovendo pagare spese di proprietà, assicurazione e manutenzione del mezzo. 

Nell’ambito della rete della solidarietà costituita dalle associazioni del volontariato e dall’amministrazione comunale per contrastare gli effetti della povertà che si sta allargando in città, e vista la disponibilità della ditta Bertocci a noleggiare all’associazione un mezzo idoneo a un prezzo concordato per ciascun viaggio, è stato possibile abbattere i costi di viaggio a mille euro dai tremila degli anni passati.

“L’amministrazione comunale, nell’ambito degli interventi volti a superare il bisogno e lo svantaggio sociale, accoglie, promuove e sostiene tali forme di collaborazione nell’ambito del suo territorio, con l’obiettivo di incrementare e qualificare i servizi rivolti alla comunità, anche monitorando l’andamento del servizio. - ha commentato l’assessora alle politiche sociali Margherita Di Giorgi - Aver creato una rete di solidarietà delle associazioni di volontariato ci consente di promuovere azioni positive come questa che aiutano ad affrontare le situazioni più difficili dal punto di vista sociale, con particolare attenzione alla fasce più deboli”.

Soddisfazione per il presidente della San Vincenzo de Paoli Enrico Eleuteri che ha ricordato come sia difficile far fronte a una crisi che dura da almeno 5 anni.

“Penso a molte famiglie che vivono con i proventi derivanti solo dagli ammortizzatori sociali. - ha aggiunto Eleuteri - Allo stesso tempo però, proprio a causa di questo acuirsi delle difficoltà economiche e sociali sono diminuite anche le donazioni all’associazione e questo ci spinge a cercare soluzioni alternative per la gestione dei servizi che portino a un abbattimento dei costi. I problemi principali per la nostra associazione sono soprattutto finanziari. – ha spiegato – Con la raccolta alimentare, ne facciamo quattro ogni anno, riusciamo a consentire l’erogazione di oltre 40 pasti al giorno, dal lunedì al sabato. La criticità maggiore è rappresentata dalle spese gestionali e su queste dobbiamo intervenire. Negli anni sono diminuiti anche i contributi esterni. Si pensi che Fondazione Livorno ha diminuito il proprio contributo all’associazione del 60 per cento, passando dai 25mila euro degli anni passati ai 10mila attuali, e questo sempre a causa della crisi economica. Questo intervento ci consentirà quindi di risparmiare proprio su questi costi e di mantenere l’assistenza con la stessa efficacia".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Attualità

Attualità