Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:21 METEO:PIOMBINO10°14°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Visti ai russi: la risposta del presidente ucraino Zelensky

Politica mercoledì 07 novembre 2018 ore 16:48

"Rossi commissario straordinario? No, grazie"

Francesco Ferrari

Il consigliere di centrodestra Ferrari presenta il conto al presidente Rossi che si è candidato a guidare il ripristino dei danni del maltempo



PIOMBINO — "La visita del Governatore Rossi in Costa Est ci regala un’inquietante sua candidatura ad essere commissario straordinario per gli interventi di ripristino dei danni provocati dal maltempo", a mettere le mani avanti è il consigliere comunale Francesco Ferrai (Fratelli d'Italia) che non vede di buon occhio l'opzione proposta dal presidente Enrico Rossi.

"Sicuramente è una buona notizia che la Regione abbia già stanziato alcuni milioni di euro; altri ne dovranno arrivare dal Governo nazionale per coprire gli ingenti danni ambientali e dei privati; e se vogliamo sperare che la prossima stagione turistica trovi un territorio pronto, dobbiamo fare in fretta. - ha aggiunto Ferrari in una nota - Giusto quindi pensare ad un commissario ma, per carità, non sia Rossi".

Il motivo? Secondo il consigliere centrodestra, il governatore "ha uno strano appetito quando si sente parlare di nomine a commissario ma poi, nei fatti, non è proprio il massimo dell’efficienza".

"Nel 2013 Enrico Rossi veniva nominato commissario straordinario per seguire gli interventi strutturali del porto; lo stato dell’arte del nostro scalo portuale già potrebbe essere utile per saggiare le capacità organizzative del Governatore. - ha ricordato Ferrari - Quel che più stupisce, tuttavia, è che nel 2015 lo stesso Rossi, sempre in qualità di commissario, decideva di sostituirsi al Comune di Piombino (soggetto attuatore), al fine di provvedere alla bonifica e messa in sicurezza delle discariche di Poggio ai Venti. Nel 2016 decideva curiosamente di avvalersi dell’autorità portuale di Piombino, con cui veniva stipulato un accordo scritto, per progettare e realizzare detta bonifica. In altre parole, Rossi passava la palla all’Autorità Portuale, pur rimanendo naturalmente commissario. In realtà, come noto, benché fossero stati stanziati ben 8 milioni di euro, le opere di bonifica e messa in sicurezza non sono neppure iniziate e Rossi, manco a dirlo, non si è preoccupato neppure di sollecitare l’Autorità Portuale a farlo. - e ha concluso - Di Commissari così non ne sentiamo il bisogno".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ancora maltempo sulla Toscana e in particolare sulla costa e le isole che saranno battute dal vento e dalle onde. Emesso un codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità