QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°17° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 18 novembre 2019

Attualità venerdì 30 agosto 2019 ore 07:30

Rotoballe in mare, "molteplici punti da chiarire"

E' il Comitato Salute Pubblica a porre una serie di domande su come a distanza di anni la questione delle rotoballe in mare non sia mai stata risolta



PIOMBINO — Ci sarebbero da chiarire diversi punti sulla questione delle ecoballe perse in mare dalla motonave Ivy nel Luglio 2015 davanti all'isolotto di Cerboli. Di questo ne è convinto il Comitato Salute Pubblica che si è posto una serie di domande,

"Come mai nessuno ha notato i bruschi cambi di rotta della Ivy in un orario come le 16 in piena Estate, una nave che tra l’altro si è avvicinata ad un isolotto compreso nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, area classificata ZSC e ZPS (Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale)? Dal 2012 è in vigore il Decreto Clini-Passera secondo il quale le navi con stazza superiore alle 500 tonnellate non possono avvicinarsi a meno di 2 miglia dalle zone protette, come mai nessuno ha fatto obiezioni a tal proposito? La stazione VTS di Poggio Batteria era attiva, gli addetti al controllo non si sono accorti di nulla? Ci domandiamo se il carico fosse debitamente assicurato alla nave in quanto le condizioni meteo non erano tali da supporre uno sbandamento della nave e relativa dispersione di un quarto delle ecoballe imbarcate. - hanno chiesto dal comitato - Perché, solo dopo 4 anni, è stato fatto il nome della nave e soprattutto perché, se si conosceva già da tempo il responsabile vale a dire il Comandante della Ivy, non si è agito prima? Perché le operazioni di recupero delle ecoballe sono state affidate a ditte private e non ad imbarcazioni appartenenti al Consorzio Castalia che, in convenzione con il Ministero dell’Ambiente, assicura il servizio di raccolta rifiuti galleggianti e la pulizia dei fondali? Infine, come mai il Comune di Piombino , con Determina Dirigenziale n. 827 del 23/07/2019 ha stanziato 17.515,40 euro oltre Iva per il recupero delle ecoballe?".

Domande, queste, che arrivano dopo la segnalazione arrivata dall'Elba relativa al recupero ordinato dalla Capitaneria di una rotoballa di rifiuti riaffiorata e riconducibile con ogni probabilità al carico perso dalla motonave Ivy (leggi qui l'articolo correlato).

Nell'estate 2018 sono state recuperate due ecoballe, una in Costa Est (leggi qui l'articolo correlato) e una a Baratti (leggi qui l'articolo correlato).

Solo nell'estate 2019 si è iniziato a parlare delle operazioni di recupero con la nomina di un commissario straordinario del Governo.



Tag

Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve: strade allagate e auto sommerse

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità