Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:25 METEO:PIOMBINO21°33°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo spettacolo raro del safari sotto la neve in Sudafrica
Lo spettacolo raro del safari sotto la neve in Sudafrica

RIGASSIFICATORE giovedì 20 ottobre 2022 ore 15:45

Piombino si ferma per dire no al rigassificatore

La manifestazione dei comitati del no al rigassificatore ha raccolto l’adesione di molti cittadini. Studenti in piazza e negozi chiusi



PIOMBINO — Ha preso il via alle ore 10 di giovedì 20 Ottobre da davanti il centro giovani la manifestazione di protesta organizzata dai comitati contro il rigassificatore nel porto di Piombino. Una protesta che ha raccolto da subito moltissime adesione, con bandiere e striscioni che hanno accompagnato il corteo fino nel centro cittadino.

Il corteo si è mosso verso piazza Cappelletti attraversando il centro cittadino. Tanti gli studenti di tutte le età in piazza, molti i docenti, chiusi i negozi e saracinesche abbassate aderendo all'iniziativa. Una iniziativa che è riuscita a raccontare il malcontento e la contrarietà di una comunità che nel progetto del rigassificatore a Piombino non vede garanzie per sicurezza e ambiente, ma anche aspettative di sviluppo e rilancio del territorio. "La sicurezza non si compensa", recita infatti uno degli striscioni del corto.

“Siamo più di 3mila in piazza. Giornata memorabile per Piombino. Non sappiamo se si vincerà questa battaglia, ma ce la stiamo mettendo tutta. Domani una nostra delegazione andrà a Firenze", ha commentato Ugo Preziosi tra i più attivisti del no al rigassificatore annunciando la Conferenza dei servizi di venerdì 21 Ottobre a Palazzo Strozzi Sacrati, atto finale di questo iter che porterà entro il 27 Ottobre il commissario per l'opera Eugenio Giani a rilasciare o meno l'autorizzazione.

Diversi gli interventi che si sono succeduti in una piazza Cappelletti gremita di persone. Il portavoce dei comitati no rigassificatore Salute Pubblica, La Piazza, Gazebo 8 giugno e Liberi insieme ha iniziato ringraziato tutti per una partecipazione così massiccia e sentita.

In concomitanza della manifestazione, ricordiamo, è stato proclamato lo sciopero generale dall’Unione sindacale di base, mentre Fim, Fiom e Uilm non hanno aderito all’iniziativa chiedendo piuttosto un confronto diretto con il commissario per l’opera (leggi qui sotto gli articoli collegati). Presenti gli attivisti del Camping Cig, associazioni locali come Wwf e Spazio H, esponenti politici di Rifondazione Comunista, Movimento 5 Stelle e Italexit.

Presente anche la giunta comunale del Comune di Piombino. Tra gli interventi non è mancato quello del sindaco Francesco Ferrari che al microfono ha voluto ribadire il no tecnico al progetto di Snam allontanando questioni di matrice politica. Di questo no tecnico, si era parlato anche lunedì scorso in un apposito convegno che ha dato voce all'operato della task force costituita dall'amministrazione proprio contro i piani di Snam per il rigassificatore nel porto di Piombino (leggi qui l'articolo collegato).

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

No al rigassificatore, manifestazione a Piombino

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Umberto Canovaro era riese e piombinese insieme. Era persona molto conosciuta sia in Val di Cornia che all'Elba per il suo impegno politico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Politica