comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 19 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini: «Alcuni responsabili mi hanno detto ‘Mi hanno promesso un ministero'»

Politica domenica 24 giugno 2018 ore 08:00

"Striscione simbolo della lotta dei lavoratori"

Nessuna vergogna o brutta immagine per i turisti. Rifondazione Comunista condanna la scelta dell'Amministrazione di rimuoverlo



PIOMBINO — Anche Rifondazione Comunista al fianco dei lavoratori del Camping Cig dopo la rimozione dello striscione allestito alla rotonda della Sol (leggi qui sotto l'articolo correlato).

"Come nel film L'ultimo imperatore, il sindaco di Piombino supportato da non ben precisati solerti cittadini, ritiene che i simboli della lotta dei lavoratori all'ingresso di Piombino rovinino l'immagine della città ai turisti che vi si avvicinano, come se fosse una vergogna la crisi che investe da anni questo territorio, come se fossero una vergogna i lavoratori e le lavoratrici in cassa integrazione, in naspi o i disoccupati, come se fossero una vergogna gli inoccupati, chi vive ai margini, chi non ha i soldi per pagare l'affitto, chi non ha i soldi per curarsi. - si legge in una nota condivisa dalla pagina social del Prc Piombino - Benissimo, facciamo finta che non esistano i negozi che chiudono, le attività che languiscono, la crisi che sta vivendo la città da anni e dopo anni di promesse mancate, facciamo finta che non esista la guerra fra poveri ed il razzismo dilagante; mica vogliamo che i ricconi che vivono in appartamenti nell'ultima nave attraccata al porto e girano il mondo tutto l'anno, oppure la rampolla che chiude Calamoresca per la festa, vedano che questa città è brutta, sporca e cattiva.... Noi pensiamo invece che in una situazione di torpore generale che va avanti da tempo, in cui la rassegnazione la fa da padrona, le iniziative con le quali si tenta di portare l'attenzione sulla crisi dilagante in ogni settore, debbano essere un valore aggiunto per chi si avvicina al nostro territorio. E chi non le vuole vedere, per noi, si può serenamente girare dall'altra parte".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità