Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:53 METEO:PIOMBINO-1°7°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fedez strappa la foto del viceministro Bignami vestito da nazista

Attualità giovedì 14 ottobre 2021 ore 18:00

Trasporti e Green pass, possibili disservizi

Autobus Tiemme (Foto di archivio)

Tiemme ha attivato le procedure di controllo per tutto il personale. In Regione un incontro per fare il punto della situazione



PIOMBINO — Tiemme ha introdotto le procedure di controllo per tutto il personale in vista dell'entrata in vigore dell'obbligo della certificazione verde. Anche per tutto il personale Tiemme infatti scatta l’obbligo di certificazione verde (green pass) Covid-19. Per recepire le normative in materia, l’azienda ha definito un apposito ordine di servizio nel quale evidenzia l’obbligo per i lavoratori di rispettare le norme, dettagliando in un documento allegato la procedura aziendale che prevede l’organizzazione e lo svolgimento delle necessarie verifiche. Le misure saranno in vigore, come previsto dal decreto legge di riferimento, dal 15 Ottobre al 31 Dicembre 2021, e comunque fino alla cessazione dello stato di emergenza o eventuali proroghe. 

Il green pass andrà dunque esibito in formato cartaceo o digitale e verrà controllato tramite la lettura del QR Code con l’App “VerificaC-19”. A tutti i dipendenti sprovvisti di green pass valido sarà inibito l’accesso ai luoghi di svolgimento dell’attività lavorativa e verranno considerati assenti ingiustificati sino alla presentazione di un certificazione valida. Per i giorni di assenza motivati dal mancato possesso di certificato verde in corso di validità non sarà dovuta la retribuzione o altri compensi o emolumenti di qualunque tipologia. 

L’azienda spera che la procedura non comporti disagi per il regolare svolgimento del servizio e per gli utenti. Intanto si è tenuto in Regione un incontro con le Prefetture, la Città metropolitana, le Province e le aziende titolari della gestione del trasporto pubblico locale su gomma e ferro durante il quale sono emerse potenziali criticità a garantire il servizio legate all’entrata in vigore dell’obbligo e, in base alla ricognizione fatta stamani sentendo le varie aziende, è possibile che si possano creare disservizi che ad oggi non sono completamente prevedibili. 

La raccomandazione della Regione alle aziende è di redigere una programmazione che garantisca il servizio prioritariamente nelle fasce di utilizzo da parte degli studenti e pendolari, segnalando la necessità di proseguire, nei prossimi giorni, il monitoraggio del possesso della certificazione verde, in modo che i dipendenti forniscano le informazioni richieste con il preavviso necessario al fine di soddisfare le esigenze organizzative.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per la società venturinese Worsp è il settimo anno consecutivo che presta servizio per la sicurezza del Festival di Sanremo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Politica

Attualità