Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ornella Vanoni: «A Draghi dedicherei ‘Domani è un altro giorno'» e canta in diretta tv

Attualità venerdì 15 gennaio 2021 ore 14:23

Alla ricerca di nuovi luoghi dove sposarsi

Fiori (Foto di archivio)

Il Comune di Piombino ha pubblicato un bando rivolto a quanti vogliano candidare le proprie strutture di pregio ad accogliere le celebrazioni civili



PIOMBINO — Prosegue l’iter per consentire la celebrazione di matrimoni e unioni civili in luoghi di particolare pregio del Comune di Piombino. E' online il bando per stilare la lista dei luoghi in cui sarà possibile celebrare le cerimonie. I proprietari di attività ricettive, edifici o ville di particolare valore storico, architettonico, ambientale o artistico presenti sul territorio comunale, da oggi, potranno inviare la propria candidatura compilando l’apposito modulo. Il Comune valuterà la sussistenza dei requisiti necessari.

“Estendere i luoghi in cui celebrare matrimoni e unioni civili è un modo utile anche per intercettare il ricco filone economico del wedding. – ha spiegato Sabrina Nigro, assessora alle Attività produttive – È un’occasione, per le attività ricettive e non solo, di allargarsi a un nuovo mercato fiorente: ciò avrà positive ricadute, non solo per i luoghi che ospiteranno le cerimonie, ma anche per tutte quelle imprese che certamente lavoreranno all’organizzazione. C’è molta richiesta di luoghi particolari e di pregio artistico o paesaggistico: in questo modo anche il nostro territorio potrà rispondere a questo bisogno”. 

La normativa nazionale permette di estendere il concetto di Casa comunale anche ad altri luoghi pubblici: l’Amministrazione Ferrari ha deciso quindi di cogliere questa opportunità anche per venire incontro alle richieste sempre più frequenti di quanti scelgono di sposarsi con rito civile o di unirsi civilmente.

“Il nostro territorio – ha dichiarato il vicesindaco Giuliano Parodi, assessore al Turismo – è ricco di palcoscenici culturali, storici e paesaggistici suggestivi perfetti per la celebrazione di cerimonie. Aprire a questa opportunità darà la possibilità di sfruttare anche le ricadute turistiche che il filone del wedding comporta: è un asset importante su cui anche la Regione Toscana sta puntando e obiettivo dell’Ambito turistico di cui facciamo parte. Siamo sicuri che Piombino e tutto il territorio potranno diventare un richiamo per futuri sposi provenienti da tutta Italia e non solo. Il wedding è un mercato in espansione capace di diventare anche forma di promozione turistica locale”. 

Il bando e il modulo da compilare per la richiesta è disponibile sul sito del Comune.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità