Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, rissa scoppiata alla Darsena tra lanci di bottiglie e scazzottate

Attualità sabato 16 gennaio 2021 ore 08:18

Avanti per lo status di città turistica balneare

La strada intrapresa insieme alle altre realtà che fanno parte del G20 Spiagge. L’assessora Malfatti ha spiegato benefici e opportunità



SAN VINCENZO — Prosegue il percorso intrapreso nei mesi scorsi dal Comune di San Vincenzo in sede di G20 Spiagge Italiane, ovvero la rete nazionale delle località balneari più visitate d'Italia, per far richiesta e ottenere lo status di 'città turistica balneare'. Una strada, viene spiegato, che i Comuni hanno deciso di percorrere con l'obiettivo di definire al meglio il futuro delle stesse località e della loro economia, soprattutto alla luce dell’emergenza sanitaria ancora in corso.

Cabina di regia, composta dai Comuni di San Michele al Tagliamento, Castiglione della Pescaia, Vieste, Cavallino Treporti, Riccione e Legnano, e tavolo di confronto hanno convenuto di sviluppare ulteriormente la rete attraverso una maggiore strutturazione della segreteria generale, lo sviluppo della comunicazione strategica, la realizzazione di un osservatorio e la stesura di una proposta di legge proprio per l’ottenimento di 'status di città turistica balneare'.

“I comuni balneari sono città ‘a fisarmonica’ - ha spiegato l’assessore al Turismo, Serena Malfatti - che quindi hanno un incremento di popolazione davvero esponenziale durante i mesi estivi e di conseguenza problematiche diverse rispetto ad altre realtà. Il riconoscimento di questo status, oltre a dare benefici importanti, rappresenterebbe un adeguamento dell’approccio legislativo proprio nei confronti di questo tipo di località”.

Con l'adesione ufficiale al progetto prosegue il percorso per il riconoscimento di questo speciale status giuridico. La rete nazionale delle località balneari più visitate d'Italia è nata nel 2018 con il primo summit che si è svolto nel Comune di San Michele al Tagliamento - Bibione (Veneto), il quale ha invitato le 20 principali destinazioni balneari al fine di porre le basi per una cooperazione utile ad identificare i problemi comuni. La seconda edizione si è svolta a Castiglione della Pescaia (2019) e quella successiva, pochi mesi fa, a Vieste (2020). Quella del 2021 è in programma a Jesolo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

CORONAVIRUS

Attualità