Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:52 METEO:PIOMBINO19°22°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 25 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage in una scuola in Texas, in un video il momento in cui il killer entra nell'edificio

Attualità mercoledì 03 maggio 2017 ore 17:19

Posidonia spiaggiata, da rifiuto a risorsa

Se ne parlerà durante il convegno organizzato dai Comuni di San Vincenzo e Castagneto Carducci con il patrocinio di Ministero e Regione



SAN VINCENZO — “Posidonia oceanica spiaggiata, risorsa o rifiuto?”, da qui prende le mosse il seminario che si terrà a Castegnato Carducci l'8 maggio, ma il tema è estremamente collegato alla Val di Cornia dal momento che più di una volta la posidonia ha invaso le spiagge del nostro litorale. 

Una problematica, o una risorsa, che riguarda da vicino il Comune di San Vincenzo che si annovera, infatti, tra gli organizzatori dell'incontro che gode del patrocino del Ministero dell'Ambiente e della Regione Toscana.

L'appuntamento è al Teatro Roma, in via Antonio Gramsci, dalle ore 10 alle 15. Parteciperanno all'iniziativa la sottosegretaria all'Ambiente Silvia Velo, a cui sono affidate le conclusioni dei lavori, i sindaci dei Comuni di Castagneto e di San Vincenzo, Sandra Scarpellini e Alessandro Bandini, i funzionari di Ispra, Arpat, della Regione Toscana e del CNR, oltre ai sindaci e agli amministratori dei Comuni di Santo Stefano a Mare (IM) e Grado (GO) che illustreranno le loro esperienze nella gestione della Posidonia spiaggiata.

“Gli accumuli di posidonia ocenica spiaggiati sugli arenili - ha dichiarato la sottosegretaria all’Ambiente Silvia Velo - rappresentano un fenomeno di difficile gestione che, troppo spesso, non consente di coniugare le esigenze di fruizione delle spiagge con la tutela degli equilibri naturali dell’ecosistema. Il seminario - ha aggiunto Velo – ha, dunque, l’obiettivo di identificare e di promuovere strategie di gestione eco-sostenibili e innovative delle battigie, anche sulla base del modello di altre realtà nazionali e internazionali, ma con nuove proposte in linea con i principi dell’economia circolare”.

“San Vincenzo – ha spiegato il sindaco Bandini - ha sempre avuto un legame forte con il mare che è stato per decenni la principale fonte di sostentamento del paese. Nel nostro comune, spesso, si sono verificati casi di accumuli di posidonia spiaggiata che hanno creato situazioni di non semplice gestione e grazie al Ministero dell’Ambiente, alle normative e alla collaborazione con altri Enti, abbiamo messo in campo soluzioni sostenibili, affinché non venissero meno le normali condizioni di fruizione delle spiagge tutelando, allo stesso tempo, l’ecosistema marino”.

Se da un lato la posidonia è indice di una buona qualità delle acque marine costiere, dall'altro bisogna capire come allontanare l'idea che queste rappresentino esclusivamente un rifiuto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La nomina riguarda la struttura complessa di Cardiologia Piombino-Elba. Subentra alla dottoressa facente funzioni Silvia Isidori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro