Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Ragazzi, non guidate se avete bevuto e correte verso la felicità nel ricordo di Francesco»

Attualità martedì 05 luglio 2022 ore 15:56

Risparmio idrico, scatta ordinanza a San Vincenzo

Foto di repertorio

L’ordinanza, in vigore dal 30 Giugno al 30 Settembre, è stata firmata vista la grave crisi idrica che è in atto in tutta la Valdicornia



SAN VINCENZO — Dal 5 Luglio chiuse le docce pubbliche dentro il Parco di Rimigliano a San Vincenzo, postazione bagno pubblico Marida e Barcaccina. Il provvedimento segue l'ordinanza per il risparmio idrico firmata dal sindaco Paolo Riccucci in vigore dal 30 Giugno al 30 Settembre. 

Nel documento si definisce il divieto di qualunque utilizzo per uso diverso da quello potabile e igienico dell’acqua potabile erogata da allacciamenti ad uso domestico in tutto il territorio del Comune di San Vincenzo. Quali, in questo caso, lavaggio di auto e altri veicoli e irrigazione di orti, giardini e piante.

Il divieto non si applica agli impianti di lavaggio auto nelle apposite stazioni di servizio o quando, anche per gli usi sopra descritti, vengono utilizzate acque non potabili distribuite in apposite condotte separate da quelle della rete potabile. Per gli impianti sportivi si applica una riduzione dell’irrigazione che garantisca il minimo mantenimento del manto erbato dei campi da gioco mentre per il verde pubblico si dovrà adottare la modalità del massimo risparmio idrico. È vietato l’uso di acqua proveniente da colonnine pubbliche per usi non potabili. 

L’ordinanza è stata firmata vista la grave crisi idrica che è in atto in tutta la Valdicornia, determinata dalle scarse precipitazioni e preso atto della necessità di tutelare le riserve idropotabili a disposizione per l’approvvigionamento durante il periodo estivo, particolarmente critico a causa dell’aumento delle temperature, della scarsità delle precipitazioni, dell’aumento dei consumi per attività turistiche. E considerando, inoltre, la richiesta dell’Autorità idrica Toscana che ha invitato ad adottare un’ordinanza per la tutela delle risorse in tutto il periodo estivo. 

Chiunque violi il presente provvedimento è sottoposto all’applicazione della sanzione amministrativa da 100 euro a 500 euro. La polizia locale è incaricata del controllo dell’esecuzione dell’ordinanza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pd e Anna per Piombino invitavano il sindaco ad aprire un tavolo istituzionale con la Regione Toscana e le parti coinvolte
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

RIGASSIFICATORE

Attualità