Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Frecce Tricolori, il video delle spettacolari evoluzioni sulle note di «Nessun Dorma»

Attualità martedì 03 agosto 2021 ore 15:18

Maxi manovra per abbattere gli aumenti Tari

Il municipio di San Vincenzo

Le tariffe Tari determinate in modo da garantire la copertura dei costi previsti nel Pef, utilizzate le risorse statali trasferite nel 2020 e 2021



SAN VINCENZO — Sono state approvate nei giorni scorsi le tariffe relative all’anno 2021 per quanto riguarda le utenze domestiche e non domestiche della Tari, ovvero la tassa sui rifiuti. Per abbattere gli aumenti il Comune di San Vincenzo ha portato a compimento una manovra finanziaria da oltre 572mila euro, utilizzando le risorse statali trasferite nel 2020 e nel 2021. Fondi finalizzati esclusivamente all’abbattimento delle tariffe stesse, il cui mancato utilizzo avrebbe comportato la totale restituzione allo Stato.

Come spiegato in una nota del Comune, le tariffe Tari 2021 sono state determinate dal Comune di San Vincenzo in modo da garantire la copertura dei costi previsti nel Pef - ovvero il costo del servizio del gestore - e sono state approvate a seguito dell’adozione dello stesso Piano economico finanziario del servizio rifiuti, tramite decreto del commissario numero 77 del 21 Luglio 2021.

Nel 2020, proprio nell’ambito delle misure messe in campo per fronteggiare gli effetti della pandemia, il Comune prorogò le tariffe Tari del 2019. Pertanto il costo complessivo del servizio rifiuti nel 2020 ammontava a 3 milioni e 250mila euro. I costi risultati dal Pef 2021 ammontano invece a 3 milioni e 422mila euro, il cui aumento del 5,29% è previsto per legge. Per abbattere l’aumento in questione, come detto, è stata quindi effettuata la manovra finanziaria da 572mila euro che lascerà all'incirca inalterate le tariffe.

Le scadenze per quanto riguarda l’anno 2021 sono le seguenti: prima rata di acconto entro il 30 Settembre 2021, seconda rata di acconto entro il 30 Novembre 2021, rata di saldo entro il 15 Gennaio 2022, possibilità di versamento in un'unica soluzione entro il 30 Settembre 2021.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un'allerta meteo con codice giallo per la costa e le isole dell’Arcipelago toscano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca