Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:49 METEO:PIOMBINO18°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Politica giovedì 19 gennaio 2017 ore 17:12

La protesta del Comune snobbato dall'Ato

Giuliano Parodi

Parodi e Pasquini hanno denunciato le mancanza di risposte alle richieste formulate e prendono le distanze soprattutto dagli aumenti in bolletta



SUVERETO — Da Suvereto il grido di protesta contro la situazione che si è venuta a creare con l'ingresso in Ato Sud. Gli ultimi sviluppo giudiziari no

“Da più di un mese - hanno denunciato il sindaco Giuliano Parodi e la vicesindaca Jessica Pasquini - abbiamo richiesto all’Ato sud il dettaglio dei costi unitari sulla base dei quali vengono calcolati i piani finanziari, per poter meglio analizzare e fare scelte sul piano operativo comunale, ma nessuna risposta è arrivata. Allo stesso tempo i primi di dicembre avevamo richiesto al presidente dell’Ato di trasmettere a tutti i sindaci la documentazione predisposta dall’Anac nei confronti di Sei Toscana che era stata annunciata all’assemblea Ato Sud del 5 dicembre ma mai mostrata".

Impossibile, secondo i due amministratori suveretani, riuscire ad essere ascolti all'interno di un'area vasta dove il Comune di Suvereto conta lo 0,13 per cento e Piombino, il Comune più grande della Val di Cornia ne conta 6. Un esempio è stata la proposta di bloccare l'aumento delle tariffe fino a conclusione dell'inchiesta (leggi l'articolo correlato).

"L’assetto dell’area non consente partecipazione democratica da parte dei territori, non dà voce ai comuni più piccoli e neanche a quelli più grandi che non abbiano impianti sul territorio, - hanno detto - questa è una forte penalizzazione per i cittadini e un sempre maggiore allontanamento delle istituzioni elettive dalle decisioni che poi ricadono sui cittadini. Non abbiamo da soli strumenti per intervenire, questo vorremmo che fosse chiaro a tutti, soprattutto quando arriveranno le bollette". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Complessivamente saranno 16 le colonnine in 8 diverse postazioni da Riotorto a Salivoli grazie all’intesa tra Comune ed Enel X
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità