Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO23°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Forum sul clima, Draghi: «Finora siamo venuti meno agli accordi di Parigi, possibili conseguenze catastrofiche»

Politica sabato 17 aprile 2021 ore 15:12

Amare Piombino, la politica fa squadra

Da sinistra: Marco Taradash (+Europa), Matteo Tortolini (Italia Viva), Fabio Tiberi (Azione), Riccardo Gelichi (Ascolta Piombino), Stefano Ferrini (Spirito Libero)

"E' sulle idee che intendiamo giocare la nostra iniziativa. Pensiamo a un progetto aperto a tutti i contributi di chi vuole effettivamente fare"



PIOMBINO — Si chiama Amare Piombino, civici e progressisti il nuovo movimento politico per riunire sotto un'unica visione i progetti di sviluppo della città. A fondarlo sono Riccardo Gelichi della lista civica Ascolta Piombino, ex assessore ai Lavori pubblici nella giunta di centrodestra Ferrari, Stefano Ferrini di Spirito Libero e Psi, vicesindaco della giunta di centrosinistra Giuliani, Matteo Tortolini di Italia Viva, con un passato in Consiglio regionale tra le fila del Pd e promotore della spinta riformista di Renzi in Valdicornia, Fabio Tiberi di Azione e Marco Taradash per +Europa.

A unirli in questa prima fase sono alcuni aspetti cardine che caratterizzano la città di Piombino. A illustrarli il portavoce Riccardo Gelichi: "il lavoro e la necessità di rilancio del territorio, il decoro della città e la sicurezza, la diversificazione, il futuro della fabbrica e le questioni ambientali e la discarica per i quali serve una soluzione concreta. - ha spiegato - Temi che ci hanno legato, che uniscono forze liberali e progressiste. Riteniamo necessaria la nascita di un'area nuova che faccia i conti con le criticità e le opportunità che presenta il territorio". 

Prende forma così un laboratorio politico che ha davanti a sé 3 anni di tempo per elaborare, assieme a cittadini e altre forze politiche che intendono unirsi, un programma aperto che dia voce a uno spazio politico attualmente inespresso, quello dei liberaldemocratici, socialisti, riformisti e progressisti che vogliono confrontarsi e trovare sintesi comuni in grado di accogliere quanti in questi mesi e in questi anni cercano un soluzione per un progetto più grande.

"Il centrodestra ha vinto le elezioni e dopo la vittoria il dibattito è stato piegato esclusivamente sul problema rifiuti. Non si parla più di lavoro e le risposte ai problemi, non i problemi, devono essere al centro del dibattito. - ha commentato Matteo Tortolini - L'opposizione non ha ancora elaborato il lutto e le ragioni della sconfitta". Di questo ne è convinto anche Stefano Ferrini: "Mi sono domandato se è normale che in una città come questa venga adottato un Piano strutturale vecchio preparato dalle precedenti amministrazioni e che l'opposizione si adegua su questo Piano. La risposta è che non è normale, ecco perché c'è bisogno di una opposizione seria"

A dare uno sguardo alle politiche nazionali di area liberale ci hanno pensato Fabio Tiberi di Azione e Marco Taradash di +Europa. "Viviamo in un paese dove i partiti si sono dimenticati il loro ruolo. Invece di avere una idea organica da presentare si fa da cassa di risonanza ai problemi. E' sulla realtà che ci dobbiamo confrontare con promesse utili", ha commentato Tiberi. Da Taradash, invece, la lente su Recovery Fund e necessità di infrastrutture, Tirrenica in primis.

A 3 anni dalle prossime elezioni amministrative, dunque, Amare Piombino inizia a fare le prime mosse per riattivare il dibattito e le idee, per parlare delle cose che si possono fare per questa città. Per schieramenti e alleanze, come spiegano i promotori, ci sarà tempo di valutarli.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La lettera: "Buon esempio, spazi puliti e cestini lungo il tragitto potrebbero essere il punto di partenza per non crescere i 'mostri di domani'"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità