Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 03 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fiorello corre tra le poltrone: la platea è vuota

Politica sabato 20 febbraio 2021 ore 15:47

Rimateria, adesso si pensa a un accordo

La discarica Rimateria

Dopo la porta in faccia all'allora assessore Gelichi che propose un accordo contro il raddoppio della discarica, ora spunta una interlocuzione



PIOMBINO — Spunta un'ipotesi di accordo con Rimateria per superare l'impasse della società. Il sindaco di Piombino parlando a seguito dell'incontro con l'assessora regionale all'Ambiente Monia Monni, non l'ha voluta chiamare trattativa, ma interlocuzione ma di fatto risulterebbero esserci stati dei contatti tra il sindaco e i soci privati. "Ho incontrato Iren e ho incontrato Navarra, non lo nascondo. - ha detto - Ma l'interlocutore resta Rimateria".

I contenuti di questa interlocuzione non sono stati resi noti, ma il quotidiano locale Il Tirreno nei giorni scorsi ha parlato di un accordo fra 800mila e 1,2 milioni di metri cubi.

"Prima o poi doveva arrivare", così l'ex assessore Riccardo Gelichi (Ascolta Piombino), cacciato dalla giunta per aver proposto un accordo rispetto alla variante Rimateria per scongiurare il raddoppio della discarica e garantire la messa in sicurezza del sito, adesso si toglie qualche sassolino dalle scarpe. 

"Vogliamo ricordare - ha commentato il portavoce di Ascolta Piombino - che a suo tempo, noi proponemmo un accordo al posto di questa Variante inutile, utopistica e che avrebbe messo a rischio lo stesso Comune a causa della causa con Navarra. Una Variante che non avrebbe risolto alcun problema ambientale, aprendo altresì uno scenario allucinante con due discariche da mettere in sicurezza e una da tombare a carico del Comune con la gestione conseguente del post mortem. Il sindaco decise che non dovevamo più stare in maggioranza, perché ponevamo l’accordo alternativamente alla variante; tutti sapevano che avevamo ragione, ma il sindaco doveva trionfare con quei supporter che hanno sempre affrontato quel tema con i paraocchi". 

"L’obiettivo non era l’interesse generale, ma la propaganda spicciola e la dannosa campagna elettorale permanente, funzionale solo alla persona del sindaco. La politica? Mai pervenuta. - ha aggiunto Gelichi - Noi speriamo che il sindaco si scusi, non con noi, ma con i piombinesi che hanno creduto che con la bacchetta magica si potesse trasformare quel sito in un’area verde. Questa storia - ha proseguito - parte con una gestione pessima dei siti di discarica, il Pd era colpevole allora e lo è ancora oggi, perché non ha mai fatto una convinta autocritica, ma soprattutto perché non ha mai elaborato un’alternativa; noi abbiamo prodotto una proposta con un atteggiamento riformista e pragmatico, col solo intento di dare una vera risposta a un grave problema generato da altri. L’unica nota riferita da Ferrari che si legge nell’articolo, è la richiesta di riattivazione della Tap con la produzione del misto cementato, un prodotto che ricorda la pietra filosofale, nato come una brillante idea nel 1999, in sostituzione del prodotto di cava, mai commercializzato; un ritorno alle filosofie del Pd di un passato poco edificante". 

"Complimenti sindaco, - ha concluso Gelichi - spero si sia accorto che la gestione unilaterale e propagandistica della cosa pubblica produce solo cortocircuiti, lei che professa l’ascolto, ma in realtà lavora solo per l’autocelebrazione, supportato da un nutrito staff della comunicazione: ieri con la Diadema, oggi Godzilla e perché no, il gatto funziona sempre; magari ogni tanto provi anche a governare, che è faticoso e non sempre popolare".

Sull'argomento sono intervenuti anche da Rifondazione Comunista e Movimento5 Stelle (leggi qui sotto gli articoli collegati).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Lavoro

Attualità