QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°20° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 15 ottobre 2019

Spettacoli venerdì 07 agosto 2015 ore 19:32

Apritiborgo, il festival del teatro di strada

Campiglia Marittima diventa palcoscenico e si fregia del patrocinio di padiglione Italia di Expo 2015 per un'edizione che promette il pienone



CAMPIGLIA MARITTIMA — Si sta per alzare il sipario su Apritiborgo Abc Festival che si presenta anche nell’edizione 2015, l’undicesima, la più importante e impegnativa delle manifestazioni promosse e organizzate dal comune di Campiglia Marittima, fiore all’occhiello dell’offerta culturale e artistica della Val di Cornia

Questa festa di teatro di strada che trasforma il borgo in palcoscenico e che fa sentire i partecipanti come esploratori di un microcosmo incantato si riconferma sotto la scrupolosa direzione artistica di Terzo Studio e per questa edizione diventa “Apritiborgo-Expo” collegando il territorio della Val di Cornia ai temi dell’Esposizione Universale di Milano: nutrire il pianeta, energia per la vita. 

“Apritiborgo è teatro e laboratorio a cielo aperto per nuove sperimentazioni, per la ricerca e la costruzione di scenografie e percorsi di fabulazione sapientemente allestiti dalla scuola di Scenografia diretta dal prof. Massimo Mattioli dell’Accademia di Belle Arti di Firenze – afferma l’assessore alla cultura e turismo Jacopo Bertocchi - per la capacità di stupire e per la magia dell’offerta delle oltre venti compagnie italiane e internazionali e più di un centinaio di artisti di grande qualità, che dall’11 al 15 agosto si esibiscono nel centro medievale di Campiglia, per il magico mondo che per cinque giorni abita il mondo ordinario, rinnovando lo stupore del pubblico di ogni età”.

Filo conduttore del programma 2015 sarà il cibo declinato in molteplici forme: sarà il trionfo del cibo locale nato dalla tradizione gastronomica della Val di Cornia come per quello di strada regionale, così come di strada sarà il teatro che alimenterà lo spirito e il buonumore della gente e per il quale il festival ha ricevuto il patrocinio di Padiglione Italia. 

“Il teatro di strada e il percorso del cibo e della cucina avranno un taglio originale per essere in sintonia con l’Expo – spiega Bertocchi - ci sarà, oltre alla via del Gusto, tradizionale vetrina delle eccellenze enogastronomiche la piazza del cibo di strada, uno spazio che ambisce a divenire un evento nell’evento che porterà a Campiglia Marittima cinque grandi chef toscani e l’attenzione verso il cibo e il buon mangiare con esibizioni in stile cooking show di alcune personali interpretazioni di piatti tipici del cibo di strada”. 

L’immagine di Apritiborgo 2015 che già da giorni è visibile nei vari centri collinari e costieri della zona è una composizione grafica realizzata con una foto di Luca Vangelisti che durante il festival avrà una sua mostra dal titolo “Tuscany in love”: 

“un manifesto molto ben riuscito che esprime bene lo spirito del festival, tramite una forma tra il geometrico e il corporeo” ha commentato Massimo Mattioli riferendosi alla foto che ritrae una danzatrice acrobata che volteggia su una grande palla gialla. 

Uno sguardo alle presenze: nelle precedenti edizioni gli spettatori paganti si sono assestati su una media di 11mila; a questi vanno aggiunti tutti coloro che a vario titolo hanno accesso gratuito all’area degli spettacoli, per una stima delle presenze complessive pari a circa 22mila spettatori. Da segnalare anche le migliaia di click che spopolano in rete compresa la pagina facebook che per il secondo anno è a disposizione dei molti fan che seguono il festival anche a distanza.

Per info consultare il sito www.apritiborgo.ti



Tag

Manovra, Conte: «Quota 100 rimane, questo è l'indirizzo politico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità