QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 18°21° 
Domani 17°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 agosto 2019

Attualità domenica 01 novembre 2015 ore 15:32

Bertocchi e Ticciati incontrano le consulte

​Le associazioni sportive, culturali e sociali sono state convocate dagli assessori Bertocchi e Ticciati per fare il punto sulle prossime iniziative



CAMPIGLIA MARITTIMA — Lunedì scorso si è svolta nella saletta comunale, dietro la convocazione degli assessori Jacopo Bertocchi e Alberta Ticciati, una riunione di tutte le associazioni afferenti alle consulte comunali del sociale, dello sport e della cultura, per illustrare ed approfondire insieme le modifiche approvate dal Consiglio Comunale di Giugno al regolamento di attribuzione dei contributi e a suo tempo trasmesse alle singole associazioni.

Un'occasione di confronto non soltanto sulla modalità di assegnazione dei contributi, ma anche sul valore e sulla funzione del mondo associativo nella comunità locale. "Partendo dal regolamento di assegnazione dei contributi, datato 1990 e che certo aveva bisogno di una rinfrescata, vogliamo proseguire il cammino verso una gestione più mirata, consapevole ed efficace delle risorse (economiche e non) comunali – affermano gli assessori Bertocchi e Ticciati - dando priorità e valorizzando l'integrazione e la collaborazione tra singole associazioni, riscoprendo e rinnovando l'importante ruolo di coordinamento delle consulte come organismi in grado di mettere insieme soggetti autonomi, indipendenti, progettando obiettivi comuni e condivisi. Una sfida ambiziosa che riteniamo un territorio ricco come il nostro, dal punto di vista sociale, culturale e sportivo debba affrontare, cercando di dare continuità e concretezza alle iniziative che si mettono in campo e alla vita stessa delle Associazioni”.

Nel corso della riunione è stato fatto il punto su criticità e problematiche che non mancano, basti solo pensare ai tempi difficili che viviamo e alla consistenza numerica delle associazioni nel comune, una settantina, che rappresentano una realtà ricca e complessa che richiede per sua natura un’attenzione particolare. La riunione ha anche messo in luce e cercato punti di condivisione sugli indirizzi che l’amministrazione comunale di Campiglia Marittima intende sollecitare e suggerire alla propria comunità e ai soggetti che ne fanno parte.

Quando si tratta di contributi pubblici la trasparenza e la chiarezza sono criteri primari, quindi da ricordare che le modifiche al regolamento della concessione dei contributi hanno posto l’accento su:

L’obbligatorietà per l’associazione di presentare un bilancio preventivo e di rendiconto ad inizio anno (nel caso essa sia in piedi da più di un anno); l’obbligatorietà della presentazione di un piano di attività almeno annuale (massimo triennale) che descriva le linee guida, la mission dell'associazione, le iniziative da mettere in campo ad eccezione di quelle straordinarie legate ad eventi particolari o a necessità specifiche; la suddivisione nel regolamento tra settore sociale, settore sportivo, settore culturale facendo diretto riferimento alle relative consulte, richiamando al prezioso lavoro di coordinamento e gestione che le consulte devono svolgere sul territorio per creare relazioni tra le attività delle singole associazioni; la finalità dell'associazione e delle singole iniziative dovrà essere onlus o di beneficenza, sostentamento dell'associazione, di tipo istituzionale. 

La priorità sarà data a iniziative e progetti "di rete". Infine, il contributo comunale si intende sia come attribuzione di risorse economiche sia come prestito di manodopera comunale e/o attrezzatura di proprietà dell'Ente. Il partenariato su singole iniziative o progetti sarà subordinato all’essere in linea con gli indirizzi dell'Amministrazione Comunale e valutato nel merito da sindaco e giunta.



Tag

Consultazioni, Di Maio al Quirinale: il discorso integrale

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro