comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 25 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Politica venerdì 27 novembre 2020 ore 18:04

Bilancio di previsione, Uniamo Suvereto fa i conti

Cristina Solignani, capogruppo della lista Uniamo Suvereto

La lista di minoranza pone delle perplessità su alcune somme destinante a interventi a scapito del sostegno alle famiglie



SUVERETO — Il Consiglio comunale di Suvereto ha approvato il Bilancio di previsione 2020. La lista di minoranza Uniamo Suvereto ha sollevato alcune osservazioni "in quanto il bilancio ha presentato uno squilibrio in negativo per la parte corrente di 68mila euro circa, che è stato pareggiato utilizzando un pari importo dell'avanzo disponibile, operazione consentita per il 2020 dalla legge per le spese correnti connesse all'emergenza Covid".

"Non sono bastati i contributi che lo Stato ha erogato al Comune di Suvereto per fare fronte all'emergenza Covid, le spese correnti sono state maggiori delle entrate. Ma tutto per spese Covid? Sullo squilibrio hanno inciso, oltre che altre spese di gestione del personale, anche le minori entrate. Lo scopo della Giunta Pasquini di garantirsi lo stesso gettito fiscale nonostante la soppressione della Tasi non è stato raggiunto e si vedrà a Dicembre che cosa succederà con il pagamento della seconda rata", ha spiegato la lista in una nota.

"Un'altra parte considerevole di avanzo, ben 89mila euro, è stata invece destinata a spese per investimenti. - è stato aggiunto - L'andamento a vista, senza una progettualità nella programmazione degli investimenti ha trovato ancora una volta conferma: l'auto per i vigili urbani, il contributo al consorzio vie vicinali, arredi e manutenzione via Giannecchini, sono stati ripescati dopo che erano stati inseriti a Luglio scorso per poi essere tolti a Settembre, per destinare quelle somme al rifacimento degli impianti sportivi di calcio. Questi interventi, dovevano essere reinseriti non appena la spesa per gli impianti sportivi avesse trovato copertura con un bando pubblico. Ciò pare non sia avvenuto. E' rimasto fuori la manutenzione delle mura castellane, che a Luglio era stata prevista come urgente anche di messa in sicurezza, ma poi tolta a Settembre. Ha trovato invece spazio il rifacimento dell’impianto di illuminazione del campo di calcio per 40mila euro, efficientamento ma soprattutto lampioni più alti per le partite in notturna. Considerando la situazione d'emergenza socio-sanitaria e le conseguenti difficoltà economiche, che le famiglie ed imprese stanno già vivendo e che è da prevedere che possano aggravarsi ulteriormente abbiamo manifestato la nostra contrarietà a questo modo di operare e a queste scelte non ben comprensibili".

Da parte di Uniamo Suvereto la domanda sull'opportunità o meno di questi interventi in piena emergenza Covid e della difficoltà delle famiglie.

"Non si tratta di non voler guardare al futuro, ma di fare scelte, che possano avere il maggiore effetto positivo sull'intera comunità. - hanno commentato - Perché se si vuole guardare oltre la punta dei piedi, come ha detto il sindaco, benissimo, allora che siano ponderati tutti i motivi e gli effetti della scelta a cospetto di altre, perché di interventi ce ne sono da fare e visto che per via Giannecchini sono stati impiegati 9mila euro, con almeno parte dei 40mila altre opere necessarie e utili per il bene pubblico avrebbero potuto trovare copertura".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

L'EDITORIALE